27.7 C
Trieste
mercoledì, 29 Giugno 2022

Omnibus, le principali novità introdotte dal ddl settore per settore

27.05.2022 – 14.00 | Il ddl multisettoriale approvato dal Consiglio regionale si occupa di numerosi argomenti, con norme che in molti casi toccano aspetti tecnici, la cosiddetta manutenzione legislativa. La tre giorni d’Aula ha comunque proposto un ampio dibattito su alcuni aspetti significativi della legge, che di seguito riassumiamo settore per settore.

BIODIVERSITÀ, CACCIA E PESCA. Per quanto riguarda la caccia, via libera alla risoluzione arbitrale delle controversie in alternativa al ricorso alla giustizia ordinaria. Prevista anche la possibilità di doppia iscrizione alle riserve. Approvati interventi di miglioramento della funzione ecologica dei prati stabili naturali e il sostegno delle reti di impollinazione nell’ambito dei progetti Life. Verranno forniti aiuti anche per l’acquisto e la distribuzione di sostanze per il trattamento delle api.

ATTIVITÀ PRODUTTIVE E TURISMO. Viene confermato il contributo per i lavori di ristrutturazione e adeguamento funzionale del PalaPredieri di Piancavallo, in vista di Eyof Fvg 2023, il Festival olimpico della gioventù europea, con la conferma del progetto legato allo stadio del ghiaccio. Stabilita anche la proroga dei termini di unificazione dei Fondi di rotazione. Via libera, inoltre, alla semplificazione delle domande di ristoro in via telematica.

ENTI LOCALI. Da questo capo del ddl escono alcuni dei provvedimenti di maggiore immediatezza per i cittadini. Nei Comuni al di sotto dei mille abitanti viene cancellato ogni
vincolo di mandato per i sindaci: significa che un primo cittadino potrebbe restare in sella anche per più di 15 anni consecutivi. Nei Comuni con una popolazione residente tra i 1000 e i 5000 abitanti viene invece introdotto il tetto di 3 mandati consecutivi, modificando la norma precedente che imponeva lo stop a 2 mandati.

LAVORO. Ok unanime all’utilizzo di 3,5 milioni di euro per finanziare le famiglie in condizioni di svantaggio in modo da farle accedere ai servizi per la prima infanzia. Via libera al contributo straordinario a copertura integrale delle rette di frequenza dei servizi educativi per la prima infanzia a beneficio dei minori provenienti dall’Ucraina, ma non anche dei coetanei giunti da altri contesti di guerra, come chiedevano due gruppi di Opposizione. Bocciati anche gli emendamenti delle minoranze che chiedevano l’abrogazione del requisito di residenza per una serie di misure concernenti politiche della famiglia, promozione dell’autonomia dei giovani e attrazione di giovani professionalità.

TERRITORIO ED EDILIZIA. Restano in vigore, a dispetto della recente sentenza della Corte Costituzionale, le norme introdotte dal Centrodestra sulle politiche abitative, che chiedono ai cittadini extracomunitari il requisito della residenza in Fvg per almeno 5 anni negli 8 precedenti la domanda di beneficio, con l’ulteriore richiesta di dimostrare di non possedere beni immobili nel Paese di origine o di provenienza. È l’effetto del no agli emendamenti proposti da Pd e M5S. Tra gli altri interventi previsti dal ddl, un contributo di 140mila euro al Comune di Ravascletto per ammodernare l’edificio comunale polifunzionale e una proroga dei tempi per l’aggiudicazione definitiva dei lavori pubblici a beneficio di tutti i Comuni, giustificata dalle difficoltà causate dalla pandemia. Per quanto riguarda il Codice dell’urbanistica, i Comuni avranno la possibilità di adottare protocolli di sostenibilità energetica e ambientale ulteriori rispetto a quello assunto a livello nazionale.

AMBIENTE ED ENERGIA. Introdotte procedure accelerate per aggiornare le misure di sostegno all’acquisto dei carburanti: per la Giunta sarà più semplice modificare – entro i limiti di scostamento di 10 e 8 centesimi di euro al litro, e per un periodo massimo di 3 mesi, reiterabile – l’entità degli sconti. Altre misure riguardano la disciplina del collaudo degli impianti e dei depositi di stoccaggio di oli minerali. Bocciata la richiesta del Pd di riaprire i termini per concedere incentivi all’acquisto di auto elettriche.

CULTURA E SPORT. Confermati i contributi per realizzare una piscina in comune di Tolmezzo e una palestra comunale a Campoformido. Prorogata la scadenza dei contributi per la realizzazione di manifestazioni sportive agonistiche e amatoriali. L’Edr di Gorizia, stazione appaltante di opere infrastrutturali in relazione al progetto di riqualificazione di Borgo Castello, potrà acquisire temporaneamente la disponibilità degli immobili del Comune e della fondazione Coronini Cronberg interessati dai finanziamenti del Pnrr.

SALUTE. Alcuni emendamenti di Giunta, integrati con suggerimenti provenienti dal Pd, rispondono alla carenza di medici e personale sanitario con una serie di norme che consentono di stipulare contratti con laureati, medici in formazione specialistica e personale in quiescenza. Si tratta di incarichi che riguardano i servizi di emergenza-urgenza e potranno essere affidati a titolo temporaneo, fino alla fine del 2023, con contratti di lavoro autonomo. Un’altra norma rende più facile la scelta di sedi da mettere a disposizione dei medici di medicina generale, specie nelle zone non coperte.
[c.s.]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore