30.6 C
Trieste
lunedì, 27 Giugno 2022

Omnibus, il ddl passa l’esame del Consiglio, voto contrario delle opposizioni

26.05.2022 – 20.00 | Il ddl Omnibus 2022 è stato approvato stasera dal Consiglio regionale grazie al voto compatto della Maggioranza di Centrodestra, con il no altrettanto convinto di tutti i gruppi di Opposizione, mentre il Misto ha espresso tre diverse posizioni: un voto a favore, uno contrario e un’astensione. Nelle dichiarazioni di voto finali, il Pd ha parlato di una legge peggiore di quella che immaginava, tanto da recedere dall’iniziale proposito di astensione sui provvedimenti tecnici. Patto per l’Autonomia e M5S si sono trovati concordi nel contestare gli emendamenti presentati in extremis, che avrebbero introdotto pezzi di norme meritevoli invece di un ben diverso approfondimento. Simile il giudizio del gruppo dei Cittadini e di Open Sinistra Fvg. Nel mirino delle Opposizioni, in particolare, le nuove norme elettorali, con la cancellazione del limite di mandato per i sindaci dei Comuni sotto i mille abitanti. La Lega, anche a nome delle altre forze di Maggioranza, ha parlato invece di impegni rispettati con i cittadini e con le imprese. Mentre la Giunta ha ricordato che sono stati pochissimi gli emendamenti presentati nel corso del dibattito in aula, una valutazione condivisa anche dal Presidente della massima assemblea legislativa, soddisfatto per le tempistiche e il clima di lavoro delle tre giornate consiliari. Sono stati infine approvati 12 dei 23 ordini del giorno presentati.
[c.s.]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore