Triestina, la ripartenza passa dall’esame Lecco

25.09.2021 – Dopo le due sconfitte consecutive contro Padova e Juventus U23, la Triestina deve rimettersi in carreggiata. L’occasione arriva già domani, domenica 26 settembre, quando alle 14,30 gli alabardati ospiteranno il Lecco al “Nereo Rocco” per la quinta giornata del campionato di Serie C. A dirigere la gara di Trieste sarà la signora Marotta, arbitro della sezione AIA di Sapri, coadiuvata dagli assistenti Massimino di Cuneo e Testi di Livorno, con Marin, della sezione di Portogruaro, che sarà il quarto ufficiale di gara.

Bucchi si approccia alla gara casalinga con il consueto nodo delle assenze, anche se rispetto alle uscite precedenti potrà finalmente contare di nuovo su de Luca, rientrato dalla squalifica. Ci sarà di nuovo anche il centrale Ligi, che però sarà in panchina e difficilmente sarà impiegato a gara in corso, a meno di emergenze. In attacco, de Luca potrebbe essere impiegato dal 1′ o come unico terminale offensivo, in caso di ritorno al 4-2-3-1 (in questo caso, di Massimo e Galazzi dovrebbero essere le frecce laterali, con Iotti che sta comunque sull’attenti), o come partner d’attacco di Gomez, che dopo aver saltato la trasferta di Alessandria dovrebbe tornare in squadra. L’altra ipotesi è che de Luca giochi da trequartista alle spalle del bomber di Vico Equense.

Ma quella del 4-2-3-1 non è ovviamente l’unica carta sul tavolo di Bucchi, che nelle ultime due uscite, più per necessità che per convinzione, ha dovuto virare sulla difesa a 3. Bisognerà vedere dunque se la svolta tattica verrà ripresa anche contro il Lecco o meno. Con il rientro di Capela e con un Negro apparso in buona forma, Volta potrebbe accomodarsi in panchina, con Lopez che sarebbe confermato nel ruolo di terzo a sinistra, mentre Rapisarda andrebbe ad agire sulla corsia destra partendo da una posizione più avanzata. Siamo comunque nel campo delle ipotesi e Bucchi scioglierà i nodi nelle prossime or.

È iniziata benissimo invece la stagione del Lecco. I lombardi, infatti, dopo l’esordio con ko in casa della Pro Vercelli, non hanno perso un colpo, a partire dal netto 4-1 inflitto al Legnago, fino alle due vittorie di misura contro Giana Erminio e FeralpiSalò e sono al momento in quinta posizione, con 9 punti raccolti in 4 giornate. A trascinare gli uomini di Zironelli, le reti di Tordini, professione centravanti e già a quota 3 centri in campionato. Nel 3-4-2-1 ordito dal tecnico dei lombardi, alle sue spalle (o di Mastroianni) si aggirano Iocolano e Giudici, mentre il gioco passa per i piedi di Masini e Lora. Contro gli alabardati, Zironelli non avrà assenze di rilievo e potrà così contare sulla sua formazione tipo.
E.R.