Triestina, Bucchi presenta il Lecco: “Avversario da prendere con le molle”

25.09.2021 – Alla vigilia dell’impegno contro il Lecco, nel quale la Triestina è chiamata a reagire dopo le due sconfitte di fila (e dopo i soli 2 punti conquistati in queste prime 4 giornate del campionato di Serie C), il mister alabardato Cristian Bucchi ha rilasciato al sito della società alabardata le consuete dichiarazioni prepartita, nel quale ha raccontato in che modo la squadra si sta avvicinando all’insidioso impegno casalingo, a partire dal morale, aspetto quantomai da attenzionare dopo la beffarda sconfitta maturata contro la Juventus U23.

“Hanno reagito da squadra, lavorando e basta” ha commentato senza giri di parole il tecnico, che ha analizzato alcuni aspetti del momento che la squadra sta vivendo: “Sappiamo che queste battute d’arresto sono frutto di demeriti nostri perché, al netto di tanti episodi sfortunati che fanno parte dei momenti, produciamo molto e raccogliamo poco, mentre al contrario concediamo poco e paghiamo tanto“. Insomma, il momento non è dei migliori, ma c’è un solo modo per uscirne: “L’unica medicina è il lavoro” sentenzia il mister.

Dopo settimane di cattive notizie per quanto riguarda le assenze, finalmente ce n’è una lieta ed è il ritorno dalla squalifica della Zanzara de Luca. “È sicuramente un recupero importante – riconosce Bucchi, che mette però i suoi ragazzi sull’attenti – ma non dobbiamo caricare Giuseppe di responsabilità in eccesso. Dobbiamo essere bravi a continuare un percorso di crescita da squadra.”. Quello di de Luca non è l’unico rientro: sarà con il gruppo anche Ligi, che difficilmente però sarà della partita: “Si è allenato solo questa mattina con la squadra – spiega infatti Bucchi – lo porteremo in panchina, ma non credo sarà utilizzabile.”.

Bucchi ha infine rilasciato qualche parola anche sui prossimi avversari: “È un’ottima squadra, in serie positiva e in un ottimo momento – spiega il tecnico – Giocano in modo sbarazzino e secondo me sono tra le squadre che se la giocano fino alla fine a viso aperto.”. Insomma, non un avversario da sottovalutare, questo Lecco: “Avversario da prendere con le molle – avverte Bucchi – dovremo essere bravi a colpire nelle situazioni che sapremo creare.”.
E.R.