23 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Pallanuoto, le orchette ripartono dal Catania

29.01.2022 – Sta per concludersi la lunga pausa – tra sosta invernale “fisiologica” e rinvio della ripresa del campionato – della Pallanuoto Trieste femminile, impegnata domani (domenica 30 gennaio) nella difficilissima sfida casalinga contro le campionesse in carica dell’Orizzonte Catania. Si tratta di un recupero, visto che la gara è valida per la sesta giornata. Oggi, sabato 29 gennaio, le orchette avrebbero dovuto affrontare anche un altro recupero, contro il Bogliasco, che però non si giocherà per la positività al Covid di quattro atlete liguri. L’incontro della piscina “Bruno Bianchi” avrà inizio alle 11,30 e sarà diretto dagli arbitri Bianco e Roberti Vittory. Per chi non riuscisse a recarsi alla “Bianchi”, l’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sulla piattaforma Vimeo.

DOPO UN LUNGO STOP SI TORNA A FARE SUL SERIO – Non sarebbe stato facile, dal punto di vista logistico, preparare entrambe le gare per le orchette (che da programma originario sarebbero state impegnate, oggi, in Liguria, per poi dover ripartire alla volta di Trieste per affrontare le blasonate catanesi in casa l’indomani). Non sarà facile comunque, perché le ragazze di Ilaria Colautti puntavano forte sul confronto con le dirette concorrenti del Bogliasco per provare a ripartire con un successo. “Intanto siamo contente di ricominciare – esordisce l’allenatrice alabardata – anche se con così tante incognite non è facile programmare la nostra attività.”. Dopo un lungo periodo di stop, la squadra ha ripreso ad allenarsi quasi normalmente: “Perlomeno da un paio di settimane a questa parte siamo tornate quasi alla normalità e ci siamo allenate bene. Eravamo concentrate soprattutto sul delicato confronto con il Bogliasco – conferma però Colautti, che però giura che l’atteggiamento delle sue ragazze non sarà diverso – cambia poco perchè in ogni caso con l’Orizzonte daremo il massimo”.

GARA DIFFICILE, MA TRIESTE NON VUOL SFIGURARE – Colautti passa quindi all’aspetto tattico: “Intanto dobbiamo pensare soprattutto a noi stesse, alle ragazze chiedo una manovra fluida e ordinata.” afferma l’allenatrice alabardata. Di fronte, ci sarà un’avversaria quasi ingiocabile, contro cui però le orchette non vorranno sfigurare: “Le siciliani sono fortissime e hanno tanta qualità in ogni reparto – ammette l’allenatrice, che però ha studiato qualche possibile contromisura per le etnee – proveremo a giocare a zona per limitare la loro centroboa.”. Insomma, la Pallanuoto Trieste ci tiene a fare bella figura, sia per la qualità dell’avversario, contro cui una buona prestazione – al di là del risultato – darebbe una grande spinta dal punto di vista del morale, sia per quello che questa gara significherà: “Incrociare le campionesse d’Italia è sempre un onore, sarà tra l’altro una gara molto emotiva” chiude infatti Colautti, facendo riferimento alle tante ex che saranno presenti da entrambe le parti: Santapaola e Ricci a Trieste, le ex orchette Bettini e Gant agli ordini di Martina Miceli, allenatrice delle siciliane.

ORCHETTE, TUTTE DISPONIBILI. CATANIA, TURNOVER ALL’…ORIZZONTE? – Le orchette potranno schierare la formazione tipo, con il rientro di Cergol dalle fatiche del Setterosa in World League, mentre le siciliane (che in classifica hanno gli stessi 9 punti delle orchette, ma che hanno accusato, nella prima parte di stagione, tante difficoltà legate al Covid che le hanno costrette a saltare diverse gare e a inserire tante giovani nelle gare disputate) potrebbero anche far ruotare un po’ la formazione, visto l’impegnativo impegno di oggi contro il Verona in un altro recupero.
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore