Comune di Trieste, Lavori Pubblici, è scontro social tra il Consigliere Russo e l’Assessore Lodi

11.07.2021 – 11:50 – Nelle scorse ore, il consigliere PD Francesco Russo, tra i principali avversari politici dell’attuale primo cittadino del capoluogo giuliano, Roberto Dipiazza, nell’ambito delle imminenti elezioni comunali, ha pubblicato sui propri canali social un lungo post di dissenso nei confronti di come l’attuale giunta municipale abbia gestito e stia gestendo alcune tra le più importanti opere pubbliche della nostra città, dal caso “Tram de Opcina” passando per la Galleria di Montebello alla nuova piazza di Roiano. Un post, quello di Russo, che non è passato in sordina come talvolta accade sui social network, e che ha registrato oltre 300 like di approvazione tra cittadini e suoi sostenitori; post che non è passato inosservato nemmeno agli esponenti politici della maggioranza in comune. Tra i primi a rispondere alle provocazioni pubblicate dal professore, la diretta interessata Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Trieste, Elisa Lodi, la quale, in mattinata ha respinto al mittente le accuse di immobilismo e scarsa attitudine alla gestione delle opere pubbliche.

Il post del Consigliere PD, Francesco Russo:

“Ponterosso, il Tram di Opicina, la Galleria di Montebello, la Piscina Terapeutica, il cantiere di Roiano. Senza dimenticare i “gioielli di famiglia”: il Carciotti, Villa Cosulich, Villa Stavropoulos. A Trieste tutto è quasi tutto fermo (a parte i nuovi supermercati): passano i mesi e gli anni ma non succede praticamente nulla. Ci possono essere dei problemi che ritardano uno o due cantieri. Ma quando capita a tutti i principali lavori pubblici della Città vuol dire che il problema è un altro. Questa amministrazione, che 20 anni fa era la giunta del fare, oggi sembra aver finito la benzina”.
“Nel 2000, – ha continauto Russo – quando Dipiazza annunciava la sua candidatura a Sindaco, l’Italia giocava la finale degli Europei. Domani (oggi) torneremo a giocare una finale con tanti giovani, molti dei quali potrebbero essere i figli (uno in effetti lo è) di quelli che giocarono in Nazionale due decenni fa. Noi crediamo che, dopo 20 anni, anche a Trieste serva una squadra nuova”.

La risposta social dell’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Trieste, Elisa Lodi:

“Il consigliere Russo ha ragione. Ci sono molte opere avviate da questa amministrazione, progettate e appaltate. Molte concluse e alcune da completare. Purtroppo il Covid-19 ha reso gli iter amministrativi più complicati e il codice degli appalti che regola questo tipo di opere non aiuta. Magari il candidato sindaco appoggiato dal Partito Democratico e da Italia Viva, entrambi al Governo, potrebbe chiedere ai suoi compagni di mettere mano con urgenza alle norme che, se non verranno modificate, bloccheranno anche il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza)”.
“Io e il Sindaco Roberto Dipiazza – ha continuato Lodi – continueremo invece a progettare il futuro della nostra Città con opere strategiche cui abbiamo destinato centinaia di milioni di euro in questi anni. Chi ha amministrato davvero sa cosa vuol dire lavorare ogni giorno per la propria città, ma capisco sia più facile sparare sentenze”.