16.7 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

Vitamina D? “Serve”. Prima dell’inverno, meglio farne scorta

19.07.2020 – 15.42 – Fra le righe, suggerendola ai loro pazienti più anziani o prescrivendola all’interno di terapie d’ausilio, molti medici di base italiani hanno già iniziato a pensarci in maggio, e ora anche i servizi sanitari di altre nazioni europee la raccomandano in vista dell’inverno. Si tratta della vitamina D, che potrebbe aiutare a combattere l’infezione causata dal Coronavirus, e i benefici della vitamina D sono conosciuti da tempo.

Eppure molte persone, anche se l’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) si è detta scettica su questo (ma altre associazioni di medici specialisti l’hanno invece sottolineato, fino a indicare come a rischio l’intera popolazione anziana italiana) risultano averne carenza. E a questo potrebbe aver contribuito anche il lockdown, che ha privato la popolazione della possibilità di trascorrere ore all’aperto e al sole: è proprio la luce naturale la sorgente primaria della vitamina, che viene prodotta dalla pelle esposta ai raggi solari. Oltre agli altri benefici come rendere il sistema immunitario più forte, la vitamina D protegge il tratto respiratorio da infezioni acute, e gli integratori sono di uso comune come integratore nelle nazioni più a nord, come Svezia e Finlandia; in Italia, paese dove il sole, e per una stagione estiva normalmente lunga, di solito non manca, non se n’è mai parlato più di tanto perché l’estate è un tempo più che sufficiente per il nostro corpo a produrne, ma d’inverno e in momenti in cui il tempo trascorso all’aperto si riduce (o viene completamente a mancare o quasi, proprio nel caso degli anziani nelle residenze e case di riposo) è necessario integrare la mancanza di luce perché assumerla solo con il cibo è più difficile (si trova nel pesce, nei funghi, nelle uova), e la dose giornaliera consigliata è di 10 microgrammi. E attenzione, l’abbronzatura e la pelle scura fanno sì che il corpo ne produca meno.

[r.s.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore