20.6 C
Trieste
venerdì, 30 Settembre 2022

Porto Vecchio, riqualificazione e sviluppo. Siglato documento d’avvio dell’iter per l’Accordo di programma

18.12.2019 – 12.55 – E’ stato siglato stamane, mercoledì 18 dicembre, nel Salotto Azzurro del Comune di Trieste, il documento d’avvio dell’iter che porterà nelle primavera del 2020 alla definizione dell’Accordo di programma per la riqualificazione e lo sviluppo del Porto Vecchio di Trieste e successivamente alla costituzione del Consorzio di gestione da parte di Regione, Comune di Trieste e Autorità di sistema portuale. Alla firma dell’atto il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza e il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale Zeno D’Agostino. “Oggi è una delle più belle giornate da Sindaco che dà l’avvio a una serie di iniziative con tappe ben precise coordinate da Comune, Regione e Autorità Portuale.” Ha affermato Dipiazza. “Sono molto soddisfatto di questo sodalizio di tre enti che corrono verso lo stesso obiettivo e che preannuncia uno straordinario 2020, grazie alla grande collaborazione con i presidenti Fedriga e Zeno D’Agostino che ci ha portato a questo importantissimo risultato.”

Soddisfazione è stata espressa anche da parte del governatore del Friuli Venezia Giulia: “Oggi Regione, Comune di Trieste e Autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale stanno facendo sistema per rilanciare l’area del Porto Vecchio di Trieste. Le istituzioni lavorano infatti fianco a fianco per guardare al futuro di Trieste e del Friuli Venezia Giulia in modo costruttivo
e creare opportunità di sviluppo. I brillanti risultati ottenuti dal Porto di Trieste ne sono un ottimo esempio” ha quindi aggiunto “perché sono dovuti sia all’attenta gestione da parte dell’Authority, sia al fatto che tutte le realtà e gli enti operanti sul territorio si muovono in modo coordinato per raggiungere obiettivi comuni.” Fedriga ha quindi spiegato come il Porto Vecchio rappresenti “un’occasione fondamentale per l’intero Paese” grazie alla sua estensione che lo rende lo spazio ideale per l’insediamento di nuove attività economiche ad elevato valore aggiunto.” Il Presidente ha auspicato infine che “Il Porto vecchio una volta riqualificato possa essere vocato alla ricerca, anche sull’onda positiva generata da Esof 2020, e al terziario avanzato perché gli assi portanti per lo sviluppo della nostra Regione passano per l’innovazione e la logistica”.

Il Presidente dell’Autorità Portuale Zeno D’Agostino ha quindi rimarcato l’importanza dei progetti portati avanti da Trieste che acquistano valenza internazionale; sottolineando come attraverso questo atto, Comune, Regione e Autorità Portuale avviano una serie di iniziative che ad aprile porteranno alla stesura definitiva del Piano regolatore del Porto Vecchio fondamentale per raccogliere gli interessi da parte degli investitori e per affrontare vari punti di sviluppo di tutta l’area.

 

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore