02.02.2019 – 10.29 – “Se le stelle, anziché brillare continuamente sopra le nostre teste, fossero visibili solo da un particolare luogo del pianeta, tutti vorrebbero andarci per assistere allo spettacolo” (Margherita Hack).
La settima edizione del TACT Festival di Trieste verrà dedicata, in via eccezionale, alla scienza e all’innovazione: il palco diventa così un esperimento, gli attori ricercatori, lo spettacolo un’indagine dei misteri del cosmo. La nuova edizione, prevista nell’occasione di ESOF2020, dal 5 all’11 luglio 2020, verrà realizzata dal CUT, il Centro Universitario Teatrale di Trieste. Sono previste 10 compagnie di teatro, tutte giovanissime, che daranno vita a una settimana speciale di laboratori, conferenze e spettacoli aperti a tutta la cittadinanza. Quest’iniziativa a sua volta rientrerà nello Science in the City Festival di ESOF, nell’occasione della nomina della città a capitale europea della Scienza per il 2020.

ESOF2020 vero e proprio, infatti, sarà un evento solo per accademici e ricercatori: la creme de la creme dell’eccellenza scientifica internazionale converrà nel Porto Vecchio di Trieste. Accanto tuttavia a quest’evento – importante, ma separato dalla cittadinanza – ESOF prevede anche un festival scientifico, anch’esso multinazionale e di grande richiamo, il quale per una settimana avvincerà triestini e non con una girandola di eventi, il cui unico comune denominatore sarà la scienza e i suoi progressi per l’umanità.
E qui s’inserisce il TACT Festival: almeno la metà infatti degli spettacoli selezionati avranno come protagonista la scienza e tutt’ora l’organizzazione cerca compagnie e scrittori interessati a dare lustro alla città. Tutti i gruppi teatrali under 35 d’Italia, d’Europa e del mondo (gruppi giovanili, scuole di teatro e compagnie professioniste) sono pertanto invitati a presentare la propria domanda di partecipazione per dare vita a una settimana di incontro umano e teatrale, di lavoro e amicizia, di scienza e umanità.

[z.s.]