30.2 C
Trieste
venerdì, 1 Luglio 2022

“Guardie”: un libro in memoria delle vittime in divisa

22.01.2019 | 15. 20 – Verrà presentato, martedì 29 Gennaioal Teatro Verdi di Gorizia il libro intitolato Guardie di Ansoino Andreassi e Daniele Repetto, testo che apre una finestra sulle morti del terrorismo interno, passate in secondo piano: le vittime in divisa, cadute nell’adempimento del proprio dovere durante gli Anni di Piombo.

Anni 60, l’Italia e l’Europa sono investite da un ondata rivoluzionaria, sommosse in strade e piazze, lotta armata e atti di terrorismo all’ordine del giorno, un clima non facile per chi indossa la divisa. Una violenza che causa migliaia di feriti e la morte di quattrocentocinquanta persone, tra i quali, più di 100 uomini delle Forze dell’Ordine per il solo fatto di indossare una divisa.

Storie di Carabinieri, Poliziotti, Finanzieri, Agenti di Polizia Penitenziaria, “Si parla di guardie, come vengono chiamate con disprezzo coloro che indossano le uniformi… quasi anonime di cui pochi ormai ricordano i nomi” commenta così Daniele Repetto, contestualizzando la scelta del titolo. Ritratti di uomini che lavoravano per garantire la sicurezza di tutti, indossando una divisa, simbolo del loro impegno nella difesa del prossimo. I due autori, Ansoino Andreassi e Daniele Repetto, con questo libro si propongono di raccontare ciò che è stato e non può e non deve essere dimenticato, come e da chi sono stati assassinati e, per quanto difficile da comprendere, il perché della loro morte.

“L’ondata di terrorismo che si è abbattuta sull’Italia negli anni di piombo ne fa un caso a parte nel panorama europeo, non solo per varietà ed intensità, ma anche e soprattutto per altre due ragioni: la longevità di quello brigatista, che riemerge a cavallo del Duemila con gli attentati a D’Antona (1999) e Biagi (2002), e lo stragismo.” [estratto dal libro Guardie]

All’evento organizzato dall’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia, a partire dalle 10:30, presenzieranno: il Questore di Gorizia, Lorenzo Pillinini; il Sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna; il Prefetto di Gorizia, Massimo Marchesiello. L’introduzione sarà curata dal Segretario Nazionale A.N.F.P., Enzo Marco Letizia; moderatore il portavoce A.N.F.P., Girolamo Lacquaniti, con l’intervento del Direttore Servizio Antiterrorismo, Eugenio Spina e di uno dei due autori, Daniele Repetto.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore