26.3 C
Trieste
domenica, 7 Agosto 2022

Domenica 35 gradi e Caronte come ospite d’onore a Trieste: ma è un ritorno, non una prima.

27.6.18 | 15.36 – Caronte si è svegliato ed è in viaggio dal Sahara; prima tappa italiana domenica 1 luglio a Trieste, o se, non la prima, una fra le prime. Caronte chiedeva una monetina per traghettare le anime: da noi si accontenterà di mettersi in fila a Barcola per un po’ d’ombra e uno Spritz bianco triestino, con ghiaccio e limone, prima di visitare anche San Giusto e Miramare, lasciarci un sacchetto d’aria calda con umidità e afa, e andarsene verso altri lidi come Palermo, Roma, Milano e Firenze.

Attenzione agli anziani e ai bambini, quindi – e attenzione all’aria condizionata troppo fredda. Come ogni anno arriva l’anticiclone africano, un’area di alta pressione circondata da aree di pressione più bassa verso le quali l’aria defluisce seguendo una spirale, che generalmente determina tempo buono. Anticicloni che da un po’ hanno lasciato da parte la noia dei numeri che li identificavano, per rivestirsi con nomi pittoreschi. L’Italia sta quindi per immergersi in un’ondata di calore. Da sabato 30 giugno e per la settimana successiva le temperature saranno in costante aumento con valori massimi che supereranno i 35 gradi su molte città; nel sole del Sud, a Palermo, in Sicilia e in Sardegna andremo a 40 gradi e oltre.Più che il caldo, naturalmente, sarà l’umidità a farci soffrire.

Non è una prima, ma un ritorno: Caronte ci fa visita, in questo periodo, già da molti anni, di volta in volta annunciato come visitatore infernale e portatore di gran caldo e di sventura – ma rimanendo, pur sempre, una perturbazione estiva. Da giovedì 5 e venerdì 6 luglio Caronte se ne andrà lasciando dalle nostre parti i suoi sgraditi e turbolenti amici: temporali, grandine e rischio di trombe d’aria al Nord e sull’Adriatico Centrale. 

 

spot_img
Avatar
Roberto Srelzhttps://trieste.news
Giornalista iscritto all'Ordine del Friuli Venezia Giulia

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore