8.4 C
Trieste
venerdì, 9 Dicembre 2022

Feste di Natale in famiglia: quali sono i passatempi più amati in Friuli?

28.09.2022 – 17.08 – Le feste di Natale degli ultimi due anni sono state un po’ atipiche e tutti ricordiamo i motivi, ma in genere quando si tratta di questa festività religiosa la parola più emblematica è famiglia. E quando c’è famiglia c’è ovviamente divertimento. Sono moltissimi i giochi tipici del Natale, che uniscono adulti e bambini per passare pomeriggi all’insegna dell’allegria e del divertimento in compagnia. Non c’è Natale senza giochi di gruppo e svariate attività ludiche. I classici intramontabili sono la Tombola e il Mercante in Fiera. La prima, con i suoi ambi, terne, quaterne, cinquine e tombole, può essere contraddistinta da un design antico, caselle di carta e legumi da utilizzare con segna casella, oppure può essere più moderna e tecnologica, ma rimane comunque il gioco tradizionale natalizio più diffuso. Il Mercante in Fiera è l’alternativa più scelta al posto della Tombola, che spesso non risulta molto attraente per i più giovani. Tutti ne conoscono il meccanismo, che si basa sul mazziere, il quale mette all’asta le varie carte che dovranno essere comprate. Chi ne riesce a prendere di più, vince. Si possono mettere in palio anche soldi veri, soprattutto quando si gioca a carte, a seconda delle preferenze individuali. Certamente questo tipo di premio rende la competizione più sentita.

I giochi da tavola. Anche i giochi da tavola riscuotono sempre un discreto successo: Risiko, Monopoli, Taboo. Non si tratta, ovviamente, di giochi antichi, ma sono comunque molto celebri per la loro capacità di coinvolgere tutti i membri della famiglia. Taboo è strutturato in modo da fare indovinare ai membri della propria squadra una parola, senza però fare uso delle parole indicate sulla scheda. É particolarmente amato perché può dar luogo a situazioni molto divertenti. Risiko è un gioco di guerra, in cui ogni partecipante ha un obiettivo segreto che può andare dall’abbattimento dell’avversario alla conquista di alcuni territori. Fra tutti, è probabilmente il gioco più competitivo, ed è per questo che risulta essere molto apprezzato. Monopoli è invece un gioco di compravendita intramontabile, molto stimato per via della sua semplicità, che lo rende un passatempo adatto a tutti, specie nei momenti in cui si ha molto tempo da trascorrere in casa, come durante le feste natalizie.

Giochi con le carte. Anche i giochi con le carte sono molto gettonati durante il Natale. Ogni famiglia italiana, almeno una volta, ha giocato a carte, anche con soldi veri come nei veri casinò, nel corso delle festività. I più famosi sono scopa, briscola, ramino, scala 40, burraco. Ogni regione ha le sue preferenze in termini di giochi con le carte. Ad esempio in Friuli è molto usato il Madrasso, dove si gioca in 4 con mazzo di carte da 40 (se possibile trevigiane). I 4 giocatori devono formare due coppie, disposte frontalmente. Le regole del Madrasso sono simili a quelle del Tresette o della briscola, ed in linea generale la regola principale è che si deve rispondere al seme di chi ha giocato prima, e in assenza di esso, è obbligatorio tagliare la briscola. La particolarità del Madrasso è la disposizione dei giocatori e delle carte secondo i punti cardinali. Una caratteristica tipica del Friuli è quella di usare carte francesi, contraddistinte da figure intere e normalmente prive di indici. Ne esistono versioni da 36, da 40 e da 52. Le carte francesi sono utilizzate in molte regioni italiane, non solo nel nord-ovest. Vengono impiegate infatti in tutto il nord Italia ed anche in Toscana (esiste una variante fiorentina). I giochi di carte francesi sono sempre molto diffusi nonostante ad oggi, grazie ad internet, sia possibile giocare con soldi veri, ad esempio sui siti di casino online sicuri, e il motivo è piuttosto semplice: i giochi da carte tradizionali non possono subire alcun condizionamento o particolare modifica con lo sviluppo delle tecnologie (ad eccezione, forse, del solitario), perché prevedono un contatto diretto fra i concorrenti. Basti pensare a quanto sia importante esaminare le espressioni del giocatore avversario durante una partita a poker. É per questo che, presumibilmente, dureranno ancora molto a lungo.

[network]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore