8.4 C
Trieste
giovedì, 1 Dicembre 2022

Tiro con l’arco, falconeria e danze celtiche: è il primo sabato del Triskell

23.07.2022 – 12.00 – Un ricco programma di laboratori, stage, conferenze e appuntamenti per sabato 23 luglio al Triskell, il festival internazionale di musica e cultura celtica del Friuli Venezia Giulia, fino al 31 luglio presso il Boschetto del Ferdinandeo di Trieste. Si parte già dal mattino con le Unioni con rito celtico celebrate da Bridge del Clan Trumusio dalle 10.30 in poi e, novità per questa edizione, il corso di avvicinamento alla falconeria con i Falconieri della Ginestra per adulti e bambini alle 11.00 con replica alle 16.00 e alle 18.00, alle 12.00 invece sarà il laboratorio di “Tessitura in natura” a cura di Fire Tales a coinvolgere i bambini dagli 8 anni in poi.
Nel pomeriggio denso il programma di laboratori, stage e conferenze, alle 16.30 il laboratorio di lavorazione del cuoio con Wolf Mac Ajvar per creare un bracciale, alle 17.30 per gli aspiranti maghetti il corso “ Difesa dalle arti oscure” con Jordy e Wolfy mentre per chi ama la manualità, alla stessa ora, il corso di modellazione per adulti e bambini a cura di Greta per creare una “Casetta fatata”. Per bambini dagli 8 anni in su alle 18.30 il laboratorio “Il Grimoro della strega” a cura di Fire Tales. Per gli appassionati di tiro con l’arco riprendono i corsi di due ore a cura di Rob Roy della A.S.D Dragon Rouge alle 14.00 e dalle 16.00 le dimostrazioni e prove libere e gratuite.

“Scrivere fantasia eroica” è il titolo della conferenza con Fabio Calabrese che presenterà la sua storia da scrittore di questo genere narrativo alle 17.00, alle 18.15 l’Ass.Cult. Aes Torkoi condurrà il pubblico in un viaggio alla scoperta de “I Celti in Friuli Venezie Giulia”. E dalle 19.00 si balla, prima con lo stage gratuito di danze irlandesi a con i Gens D’Ys e poi con gli spettacoli della serata, alle 21.00 saliranno sul palco del Triskell i giovanissimi Rhuvaal dalla Scozia, band tradizionale folk per la prima volta in Italia e in esclusiva per il festival, e alle 22.45 lo spettacolo di danze irlandesi con avvincenti e sfavillanti coreografie dei Gens D’Ys. Chiude la serata, dopo il concerto, lo spettacolo di focogiocoleria e sfere di Vassago con il suo spettacolo di contact juggling e fire perfomance.

Il 23 Luglio alle ore 11.00, l’ Associazione Culturale Uther Pendragon grazie al suo partenariato con il Gruppo Ermada Flavio Vidonis sarà presente nel sito archeologico della grotta del Mitreo a Duino, con letture di Fiabe Irlandesi dalla voce di Barbara Pernar, per l’evento Angeli caduti. Gli esseri fatati tra leggende e tradizioni nell’Irlanda del Sud, inserito nel programma “9° Duino&Book, Storie d’Europa tra Pietre, Angeli e Vini”. Dal 22 al 31 luglio appassionati, curiosi e veri e propri cultori del Triskell potranno immergersi per dieci giorni in un ricchissimo programma che ripercorre le tradizioni e le usanze degli antichi Celti, a contatto con la natura e con la possibilità di partecipare ai numerosi laboratori, conferenze, stage e coinvolgenti attività anche per i più piccoli. Le danze e la musica delle aree cosiddette celtiche, rimangono il piatto forte che ogni anno attira un pubblico numerosissimo da tutta Italia, ma anche da Austria, Slovenia e Croazia.

Ritorna l’acclamatissima “Lotteria Celtica” anche quest’anno l’associazione Uther Pendragon ha messo in palio ben 15 premi. Un viaggio per 2 persone di 7 giorni in Galizia, e un weekend in Irlanda e tanti altri premi. Il regolamento completo è visibile sul sito www.celticevents.org, Chi ama questa manifestazione ha l’opportunità di sostenerla con la possibilità di vincere meravigliosi premi. Inoltre tende storiche, accampamenti, battaglie, dimostrazioni, divinazioni e rievocazioni di antichi rituali come l’antica celebrazione di Lammas (Lughnasad), dedicato a una delle divinità più importanti dei Celti: il dio della Luce Lugh. Visto il successo riscontrato, la ristorazione seguirà lo schema proposto nel 2021: food truck singoli con enormi panini con ripieno su antiche ricette medievali anche per vegetariani, squisitezze panate come le mozzarelline al tartufo o i fiori di zucca, le pannocchie alla Bilbo Beggins alla brace, la braceria medievale delle carni e zuppe medievali, le crepes dolci e salate, ma anche sfiziose patatine fritte con rondelle di wurstel per i più piccoli, o la golosa novità tipica dei paesi anglosassoni: la Jacket Potatoes, squisita patata lessa ripiena di prelibatezze. Il tutto sarà accompagnato dalla favolosa birra irlandese e da una trentina di espositori con stand di artigianato celtico e fantasy che coloreranno con oggetti esclusivi il ricco mercatino.

Sarà riproposta la gettonata mostra a pannelli sulle migrazioni dei Celti e la mostra personale di Okamy Mangart, con nuove opere proprie a tema fantasy, le Driadi proporranno le loro acconciature celtiche, e tornerà Francesca con i suoi tatuaggi all’Henné vegetale. Sarà esposta una mostra dei meravigliosi Castelli di Wolf McAjvar, creati con materiali riciclati. Anche in questa edizione l’evento gode della coorganizzazione del Comune di Trieste, in particolare l’Assessorato alla Cultura, Turismo, Eventi e Sport, del sostegno della Regione Autonoma F.V.G., del Gruppo Banca Popolare di Cividale, l’ASUIT, nonché della Trieste Trasporti e dei prestigiosi patrocini gratuiti del Consolato generale della Repubblica di Slovenia a Trieste e del Consolato onorario della Repubblica di Francia.

b.b

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore