14.7 C
Trieste
mercoledì, 5 Ottobre 2022

Porto di Trieste e Cina, Pizzimenti: “Rapporti solo commerciali”

15.07.202212.54 – Si è tenuto ieri il Consiglio regionale a cui ha partecipato l’assessore regionale a Infrastrutture e territorio Graziano Pizzimenti, il quale ha risposto ad un interrogazione sugli sviluppi commerciali internazionali del Porto di Trieste.
L’assessore ha dichiarato che potrebbe nascere una “cabina di regia”, coordinata dalla Regione, per valutare con l’Autorità portuale e nel modo più armonioso e costruttivo le scelte strategiche che riguardano lo sviluppo del territorio. Tra questi si parlerà in particolare dello sviluppo infrastrutturale, nell’ambito del percorso di aggiornamento del Piano regionale delle infrastrutture dei trasporti e della mobilità delle merci e della logistica (Pritmml).

Per quanto riguarda i rapporti unicamente commerciali tra il porto di Trieste e la Repubblica Popolare Cinese, Pizzimenti ha chiarito come non vi siano stati investimenti di alcun tipo e che alcuni progetti nati nel marzo del 2019 sono rimasti privi di seguito.
L’assessore ha poi confermato che vi è stata una recente iniziativa prettamente commerciale tra soggetti privati, con l’avvio di un nuovo servizio ferroviario “mono-cliente” fra Trieste e Velenje (Slovenia), operato direttamente dalla Cosco Shipping Lines Italy, che già in precedenza utilizzava treni “multi-cliente” per le movimentazioni da e verso l’hinterland dei propri contenitori a Trieste e opera regolarmente treni dal Porto di Capodistria.
Si tratta di un quadro nel quale il terminal container triestino, che fa riferimento al Molo VII e gestito in concessione dalla società Trieste Marine Terminal Spa, riceve, come moltissimi terminali europei, servizi di trasporto marittimo operati dalle navi della
Ocean Alliance, della quale è parte anche la società di shipping internazionale Cosco.

[g.l.]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore