8.7 C
Trieste
sabato, 3 Dicembre 2022

Il Porto di Trieste torna operativo: Varco IV (quasi) alla normalità

20.10.2021 – 07.01 – Il Porto di Trieste è bloccato; il Porto di Trieste è pienamente operativo; il Porto di Trieste funziona, ma con evidenti difficoltà. I cinque giorni dapprima di sciopero, poi di presidio e infine di generalizzata protesta presso il Varco IV hanno visto rincorrersi diverse versioni degli accaduti, tra cui spicca, il primo giorno, la dichiarazione del governatore Massimiliano Fedriga secondo cui il Porto funzionava, sebbene con alcune difficoltà. Confetra FVG, a sua volta, aveva osservato che come per altri settori tecnici (Trieste Trasporti docet) il problema non sembrava essere il presidio, quanto piuttosto la mancanza di personale vaccinato. D’altronde il Porto non si riduce al solo Varco IV, sebbene quest’ultimo costituisca un ganglio sensibile.
Lo sgombero forzato avvenuto lunedì, con idranti e uso di lacrimogeni, così come la cintura di sicurezza creata dalle forze dell’ordine presso il Varco sottintende che vi sono state forti difficoltà per lo scalo, specie nel weekend “caldo”, tra domenica e lunedì. Il Porto dunque ha “sofferto” del presidio dei manifestanti No Green Pass; non a caso una comunicazione ufficiale dal porto nella sera di ieri informava di “operativitàchesta tornando a regime“.
Secondo l’Authority “alle ore 17 il numero di mezzi transitati in totale per i gate 1 e 4 era di circa 3500 veicoli, mentre ieri è stato di 2000 veicoli nel corso delle 24 ore”.

Il rallentamento delle attività non ha interessato il traffico marittimo e l’operatività interna al porto: anche martedì 19, come nel fine settimana, 11 erano le navi all’ormeggio, incluse le petroliere e le navi da crociera. È stato riaperto anche il traffico ferroviario con 5 treni manovrati nella prima mezza giornata di ieri da Adriafer.
Il dato -comunicato dal porto – evidenzia involontariamente come le proteste No Green Pass e l’applicazione del certificato verde avessero messo in difficoltà anche il trasporto via ferro.
Nessuna congestione invece delle attività al Porto di Monfalcone dove le attività proseguono regolarmente.

Cresce esponenzialmente la richiesta di tamponi da parte dei lavoratori presso l’ambulatorio medico del porto nuovo di Trieste, attivato dall’Autorità di Sistema Portuale: dalle 50 richieste di venerdì scorso, si è passati a 200 tamponi effettuati al giorno. Per poter accogliere tutte le domande, si prevede di fare un servizio anche la domenica sera ed estendere l’orario attuale (6-10 e 18-21).

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore