Fisco, dal Mas (FI) contro riforma catasto: “Casa non è un bancomat”

26.09.2021 – 17.00 | “La tassazione sugli immobili è già a livelli altissimi, il solo pensare ad innalzarla ulteriormente è un pericoloso segnale. La casa non può essere un bancomat per lo Stato, e bene ha fatto il presidente Berlusconi a ricordarlo con l’autorevolezza che la storia gli riconosce. Perché vale la pena ricordare che fu proprio il suo governo a cancellare le tasse sulla prima casa, mentre con il governo Monti il gettito quasi triplicò, da 9 a 21 miliardi”.

Lo scrive il senatore di Forza Italia Franco Dal Mas.

“La paventata revisione degli estimi catastali a invarianza di gettito è una foglia di fico, perché è inevitabile che l’adeguamento aumenterà la tassazione, in linea con quanto richiesto dall’Europa: spostare l’imposizione dal lavoro all’immobiliare. Eppure l’esperienza ci dice che altre soluzioni positive ci sono, ad esempio la cedolare secca sulle locazioni. Sulla casa ha dato benefici, rinnovarla ed estenderla alle locazioni commerciali come proposto da Forza Italia permetterebbe di accrescere il gettito senza gravare su cittadini e imprese”, conclude Dal Mas.
C.S. Franco dal Mas