Giorgetti loda il sistema integrato ricerca/impresa del FVG: “Qui le riforme del PNRR sono già realtà”

05.08.2021 – 07.00 – Una giornata ricca di visite quella di ieri, per il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, giunto in Friuli Venezia Giulia per la tappa del G20 in programma a Trieste. Dalle Acciaierie Bertoli Safau a Pozzuolo del Friuli, fino all’Area science park di Padriciano e la Saipem, il ministro si è detto nel complesso soddisfatto nel vedere come la regione sia in linea alle direttive previste dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.
“Qui c’è l’industria vera e investimenti veri che hanno tradotto in pratica le belle intenzioni scritte nei programmi”, ha commentato nel corso della visita alle acciaierie Danieli: “Un’azienda, che è già nel futuro, dove si conciliano produzione e sostenibilità ambientale. Qui le riforme del PNRR sono già realtà”. Dal canto suo, il presidente Massimiliano Fedriga, che ha affiancato il ministro nelle diverse tappe, ha rimarcato la capacità dell’azienda di Pozzuolo del Friuli di aver saputo realizzare un ciclo produttivo a basso impatto ambientale mettendo in atto un progetto industriale sostenibile, anche da un punto di vista economico.

Tra i temi emersi per l’occasione anche la questione del polo siderurgico di Trieste, alle Noghere, che, ha affermato il ministro rispondendo alla stampa, “si farà e qui c’è un primo tassello; ce ne saranno altri che visiteremo successivamente. Credo ci sia tutta la volontà di farlo e che sarà il fiore all’occhiello per Trieste e l’industria italiana”. Tuttavia, come ricordato dallo stesso presidente del gruppo Danieli, Gianpietro Benedetti, a tutti gli effetti manca ancora una decisione da parte di Metinvest, – che parteciperebbe con Danieli alla creazione dell’impianto di nuova generazione – che ha sul tavolo due opzioni oltre a Trieste, una in Italia e una all’estero.

La visita del ministro è quindi proseguita a Trieste, in Area Science Park. “Una realtà checon successo, si misura ogni giorno nel trasferimento tecnologico e nel confronto tra il mondo della ricerca e quello dell’impresa” ha commentato Giorgetti, manifestando apprezzamento per il sistema regionale integrato tra ricerca e impresa.
Apprezzamento che, ha osservato Fedriga, è “il riconoscimento di quanto in Friuli Venezia Giulia è stato costruito in questi anni grazie al lavoro fatto dall’Amministrazione regionale d’intesa con i ministeri dello Sviluppo economico, dell’Istruzione e della Cooperazione internazionale”; un modello, quello regionale, che oggi rappresenta opportunità di crescita e di competitività per l’intero Paese. Prova, ha evidenziato il governatore, ne sia l’attenzione a livello nazionale per il Friuli Venezia Giulia dimostrata in occasione del G20, che vede Trieste ospitare un evento di grande rilevanza globale confermando il suo ruolo di baricentro in un’ottica geopolitica centro-europea.

[n.t.w] [n.n]