13.6 C
Trieste
lunedì, 3 Ottobre 2022

Crisi container, L’austriaca Cargo Partner guarda all’Adriatico (e a Trieste)

30.01.2021 – 09.30 – Lo scorso autunno 2020 il Presidente dell’Authority Zeno D’Agostino aveva sollevato al pubblico generalista la problematica deicontainer vuoti“; da un lato le importazioni della Cina aumentano la richiesta di container vuoti da utilizzare; dall’altro, nei porti occidentali, spesso i container rimangono a prendere polvere per un periodo di tempo eccessivo o, al contrario, non ve ne sono mai abbastanza. Sostanzialmente, nel gioco di incastri che caratterizza la gestione dei container, questa è una crisi diriposizionamento“, nella quale le nuove tecnologie e la digitalizzazione potrebbero dare una mano.
Intanto paradossalmente la richiesta di container da parte dell’Europa centrale, orientale o da parte anche della stessa Germania meridionale, avvantaggia Trieste.
E’ stato infatti osservato che mandare i container richiesti tramite i porti adriatici, che siano Trieste, Fiume/Rijeka o Capodistria/Koper, permette di avere tempi di transito molto brevi (5-8 giorni). Specie se confrontati con i porti del Nord Europa come Amburgo o Bremerhaven, normalmente privilegiati nei commerci con l’estremo oriente.

Shipping Italy ha osservato in tal senso che la casa di spedizioni austriaca Cargo Partner ora offre un servizio di trasporto container (Full Container Load, FCL) che propone, quale alternativa ai “soliti” porti, proprio l’Adriatico e i suoi scali. La società viennese ha significativamente chiamato questo servizio “Adria Express“.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore