22.9 C
Trieste
venerdì, 12 Agosto 2022

L’agenzia delle Dogane di Trieste sequestra macchinari dalla Cina senza le prescrizioni previste per legge

16.12.2020 – 12.30 – I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli di Trieste hanno sequestrato 40 tra macchinari e attrezzature per la preparazione del cibo di vario genere, per violazione dei diritti di proprietà intellettuale e risultati non conformi alla normativa in materia di sicurezza dei prodotti a tutela dei consumatori. Le verifiche sono state condotte in diretto raccordo con gli Uffici Centrali dell’Agenzia, nell’ambito delle attività di controllo sui flussi commerciali in arrivo presso il Porto del capoluogo giuliano. Si è constatato a seguito di alcuni accertamenti e verifiche sulla documentazione presentata all’atto dello sdoganamento e dalle perizie rilasciate da esperti del settore, che la merce importata dalla Cina e destinata a una società del pordenonese, violava i diritti di brevetto sul design, già depositato da un’altra società italiana operante nel medesimo settore. 

Inoltre, è emerso che sulle etichettature e sulla documentazione dei macchinari sequestrati e di altre attrezzature facenti parte della stessa spedizione, non erano riportati i requisiti previsti dalla normativa sulla sicurezza dei prodotti. Il Ministero dello Sviluppo Economico è stato avvertito per il seguito di competenza.

 

m.v.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore