14.3 C
Trieste
sabato, 26 Novembre 2022

“Russia” Limes Club Trieste si trasferisce online per il terzo incontro

20.10.2020 – 09.20 – A seguito delle disposizioni contenute nel nuovo DPCM, le quali vietano le fiere e le Convention, la prossima conferenza di Limes Club Trieste, co-organizzato dal Centro Veritas e con protagonisti i migliori esponenti della rivista di geopolitica Limes, si svolgerà esclusivamente online. Gli spazi dell’ex Ospedale Militare di Via Fabio Severo ospiteranno l’organizzatore Simone Benazzo, il relatore, esperto dei rapporti Russia-Italia, Pietro Figuera e la studentessa Marta Cattani per la rivista “Sconfinare”, con il compito di trattare le relazioni Trieste-Mosca. La conferenza verrà trasmessa in diretta tanto sulla pagina Facebook di Limes Club Trieste, quanto sul profilo Instagram. Si segnala che non è affatto necessario essere registrati a Facebook per seguire la diretta, basta accedere alla pagina. Inoltre la trasmissione sarà disponibile anche a posteriori dell’orario di trasmissione e verrà successivamente caricata su Youtube nelle prossime settimane.
L’orario? Questo venerdì 23 ottobre, ore 18.30. A meno di un’improbabile calo dei contagi, anche le future conferenze si svolgeranno esclusivamente online.
Limes Club Trieste (Facebook): Una Strategia per Trieste: “Russia”

“Stretta tra una perenne ristrettezza economica e una crescente inferiorità demografica, specie se rapportata al peso specifico dei suoi rivali, la Russia appare come un gigante dai piedi d’argilla, una potenza che si crede grande ma deve ancora fare i conti con se stessa.
A chi la vede così però sfugge la percezione che Mosca ha di sé e della propria missione imperiale, senza la quale non potrebbe occupare il podio dei protagonisti del pianeta. Oltre all’estensione territoriale e a quella del proprio arsenale nucleare, la Russia infatti vanta
una mentalità che le ha permesso di superare, quasi indenne, i durissimi scogli a cui la storia l’ha sottoposta. Specie nel XX secolo.
Accade così che il costante accerchiamento dei russi, anziché ridurne le tendenze espansionistiche, finisca per accrescerne l’amor patrio e lo spirito di sacrificio”.

“Rinsaldando uno Stato che appena venti anni fa rischiava di scomparire sotto i colpi del default e dei separatismi.
Oggi la Russia affronta sfide epocali, anche se non inedite nella loro consistenza. Paradossalmente, a rendere più incerto il futuro di Mosca non è la debolezza della sua economia, bensì la forza della sua geopolitica”.

“Schierata sempre più in direzione Est, almeno dalla metà dell’ultimo decennio, e forse destinata all’ennesima giravolta qualora lo scontro tra Usa e Cina dovesse richiamarla alle proprie radici.
Nonostante le sanzioni e il progressivo allontanamento dall’Europa, il cuore della Russia continua infatti a battere a Occidente, e non potrà mai essere del tutto sordo all’ipotesi di una riconciliazione storica”.

Pietro Figuera è borsista di ricerca all’Istituto di Studi Politici S. Pio V. Esperto di politica estera russa, specie nel quadrante mediorientale, ha pubblicato “La Russia nel Mediterraneo: Ambizioni, Limiti, Opportunità” (Aracne editrice). Coordina il sito Osservatorio Russia e collabora con Limes, il Groupe d’études géopolitiques, TPI, Pandora. Partecipa al programma Passato e Presente di Rai Storia.

[z.s.]

spot_img
Zeno Saracino
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore