Società dei Concerti Trieste presenta l’89esima Stagione

29.09.2020 – 12.00 – La Società dei Concerti Trieste propone per il suo 89° calendario con ben tredici concerti, tra cui un’anteprima mondiale e artisti di grande fama, arricchito da eventi speciali e rassegne musicali. Inoltre, con la stagione 2020/21 la direzione artistica passa integralmente nelle mani di Derek Han, acclamato pianista sino-americano di fama internazionale che ha contribuito all’aspetto internazionale del calendario, ricchissimo di grandi protagonisti, ospiti al Teatro Verdi di Trieste, i lunedì, alle 20.30.
Dopo l’anteprima, in collaborazione con Wunderkammer, affidata al Contrarco Baroque Ensemble con la soprano Giulia Bolcato (evento speciale del 19 ottobre) la stagione si aprirà ufficialmente con il leggendario violoncellista brasiliano Antonio Meneses, da decenni ospite abituale dei più prestigiosi festival e sale da concerto d’Europa, America e Asia, che torna a Trieste dopo dieci anni di assenza sul palcoscenico della Società dei Concerti. Nell’alternare autori di epoche e poetiche diverse, proporrà un percorso atto a sondare le infinite possibilità espressive dello strumento (9 novembre 2020). (QUI il programma completo).

“Questa stagione si apre innanzitutto dopo e grazie a uno sforzo, visto il periodo, di ben 23 eventi – racconta il Presidente della Società dei Concerti, Alberto Pasino – realizzati dal 24 maggio ad oggi, di cui 10 online e 13 dal vivo, che hanno registrato, per la parte virtuale, oltre 4000 visualizzazioni e hanno visto la partecipazione “sul posto” di oltre 1100 persone. Concerti organizzati – oltreché per onorare l’impegno della Società dei Concerti nei confronti dei propri soci – per far circolare e sostenere gli artisti, così come la macchina lavorativa dello spettacolo. Appuntamenti organizzati per Trieste Estate e con Portopiccolo, per ESOF 2020 e il Comitato Amur nell’ambito della rassegna “Musica con Vista”, oltre che i “Concerti al Chiaro di Luna” in collaborazione con il Museo storico e il Parco del Castello di Miramare. Un gran risultato considerando la limitazione dei posti imposti dalle norme anti-Covid. Senza contare che il sito della Società dei Concerti ha avuto in questi mesi quasi 28.000 visualizzazioni, effettuate da 9000 persone, rendendolo il mezzo d’informazione per eccellenza della SdC. Non male per una realtà che è prossima a compiere 90 anni ma che si è adeguata ai tempi e agli strumenti di oggi.
E se siamo una delle realtà più longeve questo è anche merito dei nostri soci che anche quest’anno, più che mai, ci hanno dimostrato affetto e fiducia, e ci sostengono: già in molti infatti si sono tesserati e a loro va il mio grazie più sentito e sincero”.

L’evento è realizzato grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia, con il sostegno della Fondazione CRTrieste, la Fondazione Benefica Foreman Kathleen CasaliBastiani-Rolex)