19.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Sicurezza in Friuli Venezia Giulia, Roberti: “Nel 2019 aumento esponenziale delle frodi informatiche”

08.05.2020 – 12.30 – Il Consiglio delle autonomie locali, riunitosi in videoconferenza, ha approvato il Programma regionale di finanziamento in materia di politiche per la sicurezza 2020, presentato dall’assessore regionale alle Autonomie locali, funzione pubblica e sicurezza, Pierpaolo Roberti. Un programma che, spiega l’assessore, pur tenendo ovviamente conto della particolare situazione causata dalla pandemia conferma “le linee d’indirizzo dell’esercizio precedente, così come l’importo a disposizione del sistema delle autonomie, che sarà di oltre 3 milioni di euro per il 2020“.

Per quanto riguarda il quadro generale relativo all’andamento del fenomeno criminalità in Friuli Venezia Giulia, l’assessore ha evidenziato un aumento dei reati commessi e denunciati sul territorio, che aumentano nel 2019 rispetto al 2018, passando da 32550 a 33404.
Nonostante nell’ultimo anno sia stato registrato un calo dei “reati violenti rivolti alla persona”, prosegue ancora l’assessore, sono in aumento invece le frodi informatiche – passate da 1260 a 1452 nella provincia di Trieste . Reati che non sempre sono perseguibili, ribadisce Roberti, e sui quali vi è l’impegno da parte della Regione a mantenere “alta l’attenzione su tale fenomeno” aumentando al contempo “l’azione di informazione dei cittadini sui rischi che si corrono nella navigazione on line”.

Infine, il lockdown causato dalla pandemia ha chiaramente influito sul quadro del primo trimestre del 2020 che, rispetto al primo trimestre del 2019 segnala un calo del 60 per cento dei reati commessi e denunciati.

 

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore