15.9 C
Trieste
martedì, 4 Ottobre 2022

Sequestrati a “La Caprese” 80 kg di prodotti e multe per oltre 7.000 euro

14.06.2019 | 14.10 Ispezione a sorpresa alla pizzeria-ristorante La Caprese, posti sotto sequestro circa 80 kg di prodotti, per lo più ittici, e comminate sanzioni per oltre 7 mila euro. Nella serata di ieri giovedì 13 giugno, i Carabinieri della Compagnia di via Hermet con il supporto da parte del personale specializzato del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità di Udine oltre che dal Nucleo Ispettorato del Lavoro di Trieste, hanno effettuato i controlli dei locali del ristorante sito nel Palazzo del Tergesteo e delle sue pertinenze esterne, al fine di verificare se tutto fosse in regola.

In seguito alle verifiche, il personale del N.A.S. ha posto sotto sequestro circa 80 kilogrammi tra cozze, vongole, tonno e prosciutto, per i quali non erano state rispettate le prescrizioni in ordine alla tracciabilità. I militari dell’Arma hanno inoltre rilevato alcune carenze a livello igienico e altre irregolarità relative alle attestazioni previste per gli operatori del settore alimentare, che erano mancanti o scadute. Pertanto gli operatori hanno sanzionato il titolare dell’attività con una multa di circa 3.500 euro e provveduto a segnalare lo stabile all’Azienda Sanitaria, per la valutazione delle carenze strutturali riscontrate.

Per quanto riguarda i controlli sul personale impiegato a vario titolo presso il locale, i Carabinieri hanno accertato la presenza di un lavoratore irregolare e clandestino sul territorio italiano ed elevato una sanzione di 3.600 euro. L’assunzione ” in nero” di uno straniero, irregolare sul territorio nazionale è penalmente perseguibile, reato di cui sarà informata la Procura della Repubblica di Trieste. I controlli del Nucleo dei Carabinieri nel settore della ristorazione, proseguiranno per tutto il periodo estivo, così da garantire ai triestini e ai turisti un’estate sicura anche sotto il profilo della sicurezza alimentare.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore