Che cara, la mia auto! L’assicurazione: Trieste la città con le tariffe RC più alte

 

14.03.18 – 16.50 – Non è una sorpresa e non è la prima volta, ma non fa piacere alle tasche e ai portafogli: brutte notizie per gli automobilisti del Friuli Venezia Giulia, e Trieste è la città più cara della regione. Dopo anni di flessione tornano infatti a crescere le tariffe per l’assicurazione RC Auto praticate sul nostro territorio, e assicurare un’auto in Friuli Venezia Giulia costa oggi mediamente 323,9 euro all’anno; meglio della media nazionale di 420 euro, ma con una crescita delle tariffe del +1,7% rispetto al trimestre precedente e nonostante gli incidenti siano in diminuzione e quindi anche i costi a carico delle compagnie di assicurazione siano in calo. Lo denuncia il Codacons, che diffonde oggi un rapporto elaborato dall’associazione sulla base dei dati Ivass e Istat: il rincaro non appare giustificato, considerato che in base agli ultimi dati Istat disponibili e riferiti al 2016 in Friuli Venezia Giulia si è registrata una forte flessione dell’incidentalità sulle strade, con i sinistri diminuiti su base annua del 2,4%, i feriti del 2,1% e i morti del 4,3%.

Trieste è la città dove l’RC Auto costa di più (365,0 euro), seguita da Gorizia (324,3 euro), Udine (317,9 euro), Pordenone (309,2 euro), a dimostrazione delle forti differenze che si registrano all’interno della stessa regione. Il comparto assicurativo RC Auto rimane uno dei settori più delicati, sia perché incide in modo evidente sui bilanci delle famiglie e di ciascuno di noi e sia perché è difficile districarsi nel caos di tariffe, offerte, condizioni, contratti e clausole e, nel caso di problemi, tutt’altro che rari, far valere le proprie ragioni di fronte alle compagnie, che hanno a disposizione il personale dei loro studi legali e i consulenti a fronte del cittadino spesso da solo o assistito, a proprie spese, da un singolo avvocato.  In soccorso degli utenti il Codacons ricorda che è ancora possibile usufruire dello “scudo legale” messo a disposizione dall’associazione: informazioni e dettagli sul sito http://www.codacons.it