Muggia: lancia vasi di fiori dal balcone e poi assale i Carabinieri con un coltello da cucina

21.02.2018 | 17.42 – Un triestino di 46 anni, P.A. è stato arrestato la scorsa notte dai Carabinieri della Tenenza di Muggia per violenza e minacce a pubblico ufficiale.

I Militari – intervenuti a Muggia in seguito alla segnalazione di un uomo che lanciava oggetti da un balcone – hanno appurato che un’autovettura parcheggiata proprio di fronte all’indirizzo segnalato, era stata colpita da ben tre vasi di fiori.
Raggiunta l’abitazione dalla quale erano stati lanciati i vasi, i Carabinieri hanno invitato il “bombardiere” ad aprire la porta dell’appartamento trovando però un netto rifiuto.

Oltre a mostrarsi sordo alle richieste dei militari, il 46enne ha iniziato anche ad inveire e minacciare i Carabinieri che, vista la situazione, hanno chiesto il supporto di una seconda pattuglia, oltre all’intervento del personale del 118; personale sanitario che, peraltro, era già stato chiamato dallo stesso P.A. che accusava malesseri dovuti all’assunzione di una considerevole quantità di sostanze stupefacenti.

I tentativi dei Carabinieri di instaurare un dialogo con l’esagitato attraverso la porta chiusa dell’appartamento, sono stati bruscamente interrotti quando l’uomo – aperta la porta – ha assalito i Militari brandendo un coltellaccio da cucina.

La pronta reazione degli uomini dell’Arma ha permesso di disarmare e immobilizzare il 46enne che è stato arrestato e, al termine delle formalità di rito, portato al carcere del Coroneo, a disposizione della Procura della Repubblica di Trieste.