14.7 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

Fu condotta antisindacale. Wärtsilä condannata al risarcimento

23.09.2022 – 13.07 – È stato accolto dal giudice del lavoro l’esposto contro Wärtsilä. L’azione legale, promossa in primis da FIM, FIOM e UILM, contro il gruppo finlandese conferma il comportamento antisindacale dell’azienda. Revocata perciò la manovra di licenziamento dei 451 operai, tecnici e impiegati del polo industriale di San Dorligo della Valle. Viene così impostata la base fondamentale per una corretta soluzione della questione e, parallelamente, viene posto un nuovo tassello nella storia della giurisprudenzache deve regolare i comportamenti delle multinazionali in Italia. L’azienda dovrà risarcire per danno d’immagine le sigle sindacali, per 50mila euro ciascuna; dovrà inoltre sostenere le spese legali. Ma il tempo guadagnato non può far desistere o rallentare il tentativo di trovare soluzioni industriali. Ad oggi “permane una situazione drammatica – commenta Sasha Colautti, di USB – che sta colpendo le aziende dell’appalto in questo momento”. Wärtsilä sta espellendo le ditte in appalto e, proprio per questo, “non ci si può permettere il lusso del tempo” aggiunge il sindacalista. Altro discorso per il ricorso d’urgenza presentato dalla regione Friuli Venezia Giulia, dichiarato inammissibile dal giudice del tribunale di Trieste, Paolo Ancora. 

Per Fedriga è la riaffermazione di un principio di civiltà. “Quando si prospettano decisioni aziendali con un impatto negativo pesante su produzione e lavoro – osserva il governatore – vanno garantiti preventivamente un’adeguata informazione e un effettivo confronto con le parti sociali”. Come, con tutta evidenza, non era avvenuto in questo caso. Pronto a cantare vittoria il presidente del consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin. “Verrebbe da dire: giustizia è fatta”, commenta con cauto ottimismo. Una azione impostata male e sviluppata, se possibile, ancora peggio quella di Wärtsilä. Ora, all’azienda, non resta che avviare un’interlocuzione sulle prospettive industriali e occupazionali dello stabilimento di Bagnoli della Rosandra.

mb.r

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore