29.2 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Trieste, partecipò ad una rissa in un condominio, arrestato mentre lasciava l’Italia

04.07.2022 – 10:20 – Cinque anni fa, in un comprensorio di case popolari di Trieste, un convivio all’interno di un appartamento aveva indispettito un inquilino del piano di sotto il quale, irritato per il mancato rispetto dell’orario del silenzio, memore di passati litigi, con bastone alla mano era salito per far smettere i propri vicini troppo chiassosi. Senza aspettare che questi aprissero la porta, l’uomo aveva abbattuto l’uscio a suon di calci. I padroni di casa, assieme ad un amico avevano quindi deciso di affrontarlo innescando una violenta rissa. Alla fine del conflitto la musica aveva lasciato il posto alle sirene delle ambulanze giunte in loco con il personale del 118 il quale aveva prestato le prime cure ai contentendi per poi tradurli presso l’Ospedale di Cattinara. Dopo questo episodio, nei giorni seguenti, erano scaturite querele e processi. A distanza di un lustro, a ritrovare i segni lasciati da quella scaramuccia condominiale, un equipaggio del Nucleo Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Aurisina, impegnato unitamente ai colleghi delle stazioni di Basovizza e di Villa Opicina in un controllo di retrovalico. Su un pullman di linea diretto in Romania, infatti, i militari hanno individuato uno dei contendenti il quale porta ancora oggi le cicatrici di quella furiosa lite. Si tratta di un cittadino romeno di 58 anni, ricercato per un mandato di cattura. Arrestato, dovrà ora scontare sette mesi di reclusione per lesioni personali gravi. L’uomo è stato associato alla casa circondariale Ernesto Mari di Trieste.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore