20.9 C
Trieste
sabato, 2 Luglio 2022

Presentato il “TACT Festival” 2022 in programma a Roiano e Gretta

20.06.2022 – 12:00 – E’ giunto alla nona edizione il TACT, Festival internazionale di arti performative che si terrà da giovedì 23 a mercoledì 29 giugno a Roiano e Gretta, con una trentina di appuntamenti in sette giorni. Oggi (lunedì 20 giugno) nella sala Bobi Bazlen di palazzo Gopvecich, alla presenza dell’assessore comunale alla Cultura Giorgio Rossi e degli organizzatori, è stato presentato il programma della manifestazione promossa dal CUT di Trieste, in co-organizzazione con il Comune di Trieste, con il sostegno della Regione Friuli Venezia Giulia, Giovani FVG e la Banca ZKB di Opicine e in collaborazione con Hangar Teatri.

Il TACT Festival è un festival internazionale delle arti performative nato nel 2014 e che fino alla settima edizione è stato incentrato sul teatro (ogni anno dieci compagnie teatrali internazionali venivano invitate a esibirsi sul palco del Teatro Stabile Sloveno di Trieste). Dallo scorso anno il Festival ha cambiato veste e ha scelto un nuovo palcoscenico all’aperto e accessibile a tutti: dall’edizione 2021 il Festival è uscito sulle strade e sulle piazze dei rioni di Trieste, partendo da San Giacomo, e ha diversificato le tipologie di eventi proposti, includendo varie arti performative oltre al teatro, come musica e circo. “Scegliere la strada”, è stato questo pensiero che ha portato gli organizzatori a cambiare il format del Festival, dove la strada viene intesa sia come luogo fisico che come luogo di esplorazione, scoperta e incontro. “Dallo scorso anno -ha spiegato l’organizzatore Marco Palazzoni – ci siamo trasferiti sulle strade di Trieste: l’obiettivo è stato quello di portare il teatro in luoghi non convenzionali, per rendere l’arte più accessibile a chiunque. A questo scopo, inoltre, tutti gli eventi del Festival sono a ingresso gratuito. In questo modo l’arte diventa uno strumento di rigenerazione urbana e un modo per coinvolgere attivamente le comunità locali.” L’assessore Giorgio Rossi ha sottolineato il valore di “aver scelto la strada e di andare nei rioni”, recuperando i rapporti con e tra le persone, dando un contributo alle realtà quotidiane di cui facciamo parte, in un lavoro e un impegno non solo culturale, ma che comprende anche molti aspetti legati ad una civiltà con la “c” maiuscola e al nostro costruttivo e intelligente stare insieme.

La nona edizione del Festival avrà come palcoscenico le strade e le piazze dei rioni di Roiano e Gretta. L’intenzione, anche per le prossime edizioni, è quella di mantenere questo nuovo format e di portare il Festival ogni anno in un quartiere diverso della città, in modo da raggiungere attraverso l’espressione artistica ogni angolo di Trieste e i suoi abitanti. I veri protagonisti del festival saranno quindi il quartiere e la comunità, grazie a spettacoli e performance adattati agli spazi urbani dei rioni e a progetti creati ad hoc con associazioni e realtà rionali.
I luoghi in cui si svolgerà il festival saranno principalmente Piazza Tra i Rivi, il Ricreatorio Brunner, Villa Cosulich, Villa Prinz e la microarea di Gretta. Il Festival vuole proporre un modo alternativo di vivere i luoghi cittadini e allo stesso tempo favorire un maggiore interesse per gli eventi culturali. Le attività e gli eventi proposti sono rivolti a un pubblico di tutte le età: dai più piccoli fino agli adulti. Ad integrare gli spettacoli, saranno proposte alcune attività di formazione volte a favorire il coinvolgimento attivo dei partecipanti, come workshop di giocoleria, di marionette di carta e laboratori musicali.

Il programma (vedi pdf dettagliato) propone appuntamento come spettacoli di circo, di fuoco e di narrazione, performance e concerti. Molti saranno gli artisti nazionali come la Compagnia O Thiasos, la Compagnia Piccolo Canto, la band Slavi – Bravissime Persone e il giocoliere Davide Visintini. Non mancheranno gli artisti internazionali come i circensi Double Take – Cinematic Circus dal Belgio, i giocolieri sloveni Čupakabra, e i 15Feet6, un gruppo di giovani acrobati dall’Inghilterra, dalla Spagna, dal Belgio e dalla Finlandia. Da oltre confine arriveranno i due famosi marionettisti sloveni Brane Solce e Matija Solce. Il programma, inoltre, prevede molti artisti locali come Massimo Serli, Marco Tortul, Giulia Binali, Diego Manna, l’Ableton User Group Trieste, Marco Rossignoli, Giulia Binali, Lisa Deiuri, Zufzone, gli Emanuele Grafitti Trio e tanti altri. Infine si rinnova la collaborazione con il Kino Šiška per la proposta musicale con il concerto di chiusura dei Jimmy Barka Experience. Tutti gli eventi sono a offerta libera. In caso di maltempo alcuni eventi si terranno presso Hangar Teatri con comunicazione e aggiornamenti sul sito del tactfestival.org.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore