20.2 C
Trieste
sabato, 28 Maggio 2022

Palermo-Triestina, bagno di folla al “Barbera”: fiducia rosanero, l’Unione sogna

11.05.2022 – Uno dei momenti più importanti della stagione alabardata è arrivato. Domani (giovedì 12 maggio) al “Renzo Barbera” di Palermo la Triestina sarà impegnata nella partita di ritorno del Primo Turno della fase Nazionale dei playoff per la promozione in Serie B, dopo aver perso 1-2 la sfida di andata al “Nereo Rocco”. L’appuntamento nel capoluogo siciliano, dove ci si aspetta uno stadio pieno e infuocato, è per le 20,30 e a dirigere l’importantissimo match sarà la squadra arbitrale formata dal fischietto Giordano di Novara, dagli assistenti Pompei Poentino di Pesaro e Lancioni di Lucca e dal signor Pascarella di Nocera Inferiore in veste di quarto ufficiale.

Il Palermo, che in queste ore sta vivendo il passaggio di proprietà dal gruppo Hera Hora al City Group (proprietario del Manchester City), affronterà la Triestina in uno stadio in cui si è registrato il tutto esaurito, dimostrazione dell’affetto del pubblico per la società e della fiducia che i tifosi rosanero ripongono in questo appuntamento. I siciliani, d’altronde, dopo l’andata partono da una situazione indubbiamente di vantaggio, avendo vinto il confronto del “Rocco” e sapendo di poter passare il turno anche in caso di sconfitta con un gol di scarto, in quanto testa di serie. Il gol di Rapisarda nel finale, però, ha dato agli alabardati un lumicino di speranza e tiene vivo il sogno della Triestina per il passaggio del turno. Silvio Baldini, comunque, potrà contare sulla rosa quasi al completo, seppur persistano alcuni dubbi di formazione. Il principale è quello legato al terzino Accardi, uscito malconcio dalla trasferta di domenica, che potrebbe lasciare spazio a Buttaro. Nessun problema, invece, per Brunori e Floriano (mattatore della sfida di domenica) che hanno recuperato dai rispettivi acciacchi e che dunque dovrebbero essere in campo. Possibile turnover invece a centrocampo, dettato però da questioni disciplinari visto che Dall’Oglio e De Rose, entrambi ammoniti all’andata, potrebbero incappare nella squalifica che, in caso di passaggio del turno, li terrebbe fuori nella gara successiva. Pronto in tal caso Odjer.

Molti più problemi, invece, per Cristian Bucchi, che a Palermo dovrà fare i conti con le solite numerose assenze. Se all’andata la Triestina aveva potuto contare su un’insolita “abbondanza” (rispetto al solito, s’intende), gli infortuni patiti da Negro e Lopez nel corso del match hanno di nuovo ridotto all’osso la rosa a disposizione del tecnico giuliano, che dovrà dunque come al solito compiere delle scelte obbligate. Tra i rientri figura comunque quello di Iotti. Si va così verso la conferma del 3-4-2-1, con Rapisarda, Volta e Ligi a difesa del fortino. Crimi e Calvano saranno la cerniera sulla mediana, con St Clair e Galazzi disposti sulle fasce, mentre in avanti Sarno e Trotta dovrebbero giostrare a supporto di Gomez (con Procaccio che comunque scalpita per una maglia).
[E.R.]

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore