23.4 C
Trieste
mercoledì, 10 Agosto 2022

Cimiteri di Trieste, un nuovo forno crematorio nel Piano Opere 2022

La presentazione del Piano delle Opere 2022 non ha trascurato l’elemento cimiteriale; particolarmente delicato per il tema trattato e, nel contempo, di grande valore storico per l’intrinseca ricchezza dei cimiteri multinazionali triestini.
L’assessore alle Politiche dei Servizi generali Michele Lobianco, subentrato alla collega Elisa Lodi nella delega, ha evidenziato “l’approccio etico e non manageriale profuso nei servizi cimiteriali” volto a “mantenere l’identità anche nell’ultimo saluto“. Ciò è stato perseguito allocando 246mila euro per la conservazione e l’ampliamento dei cimiteri suburbani e rurali, senza inseguire quell’accentramento mortuario preferito per ragioni di costi con le precedenti amministrazioni. Si procederà pertanto ad ampliare gli ossari cinerari del cimitero di Servola, mentre lo stesso Cimitero a Sant’Anna vedrà un aumento dei loculi (172mila) e una manutenzione dell’obitorio (150mila).
Mentre un tempo la cremazione era un’idea avversata – Garibaldi stesso chiese di essere bruciato su una pira, ma si preferì seppellirlo per non offendere i religiosi – oggigiorno invece ci si muove nella direzione opposta: è stata infatti annunciata nell’occasione “la creazione e l’installazione di un nuovo forno crematorio, perchè è noto a tutti che la sensibilità su questo tema è cambiata – ha osservato Lobianco – con un superamento delle sepolture tradizionali, attraverso la cremazione. È chiaro che il vecchio forno, sebbene sia stato soggetto a un revamping, non ci può garantire un utilizzo pieno, pronto a tutte le richieste”.
Verrà anche recuperato il campo 11 del cimitero di Sant’Anna con 150mila euro; e altri due lotti per un’identica somma ciascuno. Occorre ricordare a questo proposito come rimangano di pertinenza del Comune di Trieste gli interventi straordinari e la nuova impiantistica dei cimiteri; mentre la manutenzione ordinaria è di pertinenza di AcegasApsAmga sino al 2030, quando scadrà il contratto. Acegas, a questo proposito, non sembra interessato a rinnovarlo; e da tempo il Comune cerca alternative per un incarico difficile tanto sotto il profilo delle spese quanto soprattutto della professionalità richiesta.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore