14.2 C
Trieste
domenica, 25 Settembre 2022

Manovra di Bilancio, grosso impegno di FdI verso sociale, lavoro e infrastrutture

19.12.2021 – 07:00 – La scorsa notte, attorno alle 02:30 della notte, dopo 40 ore di aula, 600 votazioni e l’esaminazione di 550 emendamenti, si è conclusa la quattro giorni per la stesura della nuova Manovra di Bilancio 2022, la più ricca mai approvata dalla Regione Friuli Venezia Giulia con la messa a disposizione dei diversi settori di 4 miliardi e 700 milioni di euro. Come di consueto, oltre la metà, ben 2 miliardi e 900 milioni di euro sono stati messe a disposizione di sanità e ambito sociale. “A chi governerà in futuro – ha dichiarato il Governatore Massimiliano Fedriga – lasceremo una Regione con maggiori opportunità d’investimento per le imprese e maggiori opportunità di lavoro per i giovani”. “Il Gruppo regionale di Fratelli d’Italia è orgoglioso dei risultati che è riuscito ad ottenere – ha dichiarato poi il Capogruppo Regionale di FDI, Claudio Giacomelli – in questa Legge di Stabilità 2021 a favore della città di Trieste, ma anche di tutto il territorio del Friuli Venezia Giulia. Si tratta di provvedimenti che vanno a favore delle famiglie, della sanità e del mondo del lavoro”. Oltre allo stanziamento di 300 mila euro dedicati ai contributi alle famiglie residenti in regione che hanno i figli alle scuole medie o superiori e che hanno bisogno di un’assistenza psicologica il gruppo di Fratelli d’Italia si è impegnato molto affinchè venisse rifinanziato con 100.000 euro il bonus “Trasporto in Sicurezza – Emergenza Covid-19” (già voluto nell’altra finanziaria) a favore di persone in condizione di fragilità residenti in Friuli Venezia Giulia.

Importanti accorgimenti, poi, sono stati presi in favore di preciso settori lavorativi come ad esempio quello dei taxisti, con la revisione integrale della normativa in merito alla loro sostituzione, adeguata a quella nazionale; un aggiornamento molto voluto dalla categoria e che sicuramente verrà apprezzato. Tra le principali modifiche apportate ricordiamo:

  1. I titolari di licenza per l’esercizio del servizio di taxi possono essere sostituiti alla guida, nell’ambito orario del turno integrativo o nell’orario del turno assegnato, da chiunque abbia i requisiti di professionalità e moralità richiesti dalla normativa vigente.
  2. I titolari di licenza per l’esercizio del servizio di taxi o di autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente di autovettura ovvero di natante, in caso di malattia, invalidità o sospensione della patente, intervenute successivamente al rilascio della licenza o dell’autorizzazione, possono mantenere la titolarità della licenza o dell’autorizzazione, a condizione che siano sostituiti alla guida dei veicoli o alla conduzione dei natanti, per l’intero periodo di durata della malattia, dell’invalidità o della sospensione della patente, da persone in possesso dei requisiti professionali e morali previsti dalla normativa vigente.
  3. Il rapporto di lavoro con un sostituto alla guida è regolato con contratto di lavoro stipulato in base alle norme vigenti. Il rapporto con il sostituto alla guida può essere regolato anche in base ad un contratto di gestione.

Infine, ultimo ma non meno importante, l’impegno del gruppo di Fratelli d’Italia profuso affinchè venisse concesso al Comune di Trieste un contributo straordinario di 100.000 euro da destinare alla progettazione e relativa riqualificazione dei bagni marini e degli accessi all’acqua del lungomare di Barcola affinchè con l’avvento della stagione estiva i cittadini del Capoluogo Giuliano, quindi i turisti, possano usufruire di un lungomare ancor più bello e vivibile.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore