Diabolik a Trieste, svelata la locandina del primo film nelle sale a Dicembre

16.11.2021 – 15:30 – Non sono pochi, nell’ultimo decennio, i film di caratura nazionale ed internazionale che hanno scelto come ambientazione gli splendidi scenari della città di Trieste e del suo territorio, basti pensare al prodotti per il grande schermo come “Il Ragazzo Invisibile” diretto da Gabriele Salvatores, “The Hitman’s Bodyguard” con gli Hollywoodiani Samuel Jackson, Ryan Raynolds e Salma Hayek, ma anche le fiction storiche per la TV come “Il Confine” di Carlo Carlei, “La Scelta di Maria” con Cesare Bocci e Sonia Bergamasco o la serie thriller-poliziesca giunta quest’anno alla sua terza stagione “La Porta Rossa”, con Lino Guanciale e Gabriella Pession. Ma c’è nè una che in questi giorni sta incuriosendo particolarmente i triestini, sia per la vivacità delle sue scene sia per le auto e le comparse con vestiti vintage che stanno facendo bella mostra nel centro del Capoluogo; stiamo parlando di “Diabolik – Il Film”, trasposizione cinematografica delle avventure del celebre ladro dei fumetti creato nel 1962 dalle sorelle Angela e Luciana Giussani, protagonista dell’omonima testata edita da Astorina che tra qualche mese giungerà alla sua 900a pubblicazione.

Dopo aver girato il primo capitolo della trilogia nel periodo pre pandemia, i Manetti Bros, questa settimana, sono tornati nella nostra Regione e a Trieste, per dirigere le riprese del secondo film, a pochi giorni dall’uscita nelle sale della sua prima parte calendarizzata per il 16 Dicembre. Ed è proprio di quest’ultima che oggi, sui canali social ufficiali della produzione è stata presentata la locandina, la quale ritrae i tre personaggi principali della saga quali il protagonista Diabolik (interpretato dall’attore Luca Marinelli), la sua compagna Eva Kant (interpretata dall’attrice ed ex Miss Italia, Miriam Leone) e Ginko, integerrimo ispettore di Polizia (interpretato dall’attore Valerio Mastrandrea); in basso, a completamento della grafica, la celebre vettura del protagonista, la leggendaria Jaguar E-Type appositamente prepatara per compiere efferate rapine ai danni di notabili ed illustri celebrità.

La locandina del primo capitolo della saga cinematografica diretta dai Manetti Bros. (Foto: Diabolik – Il Film)

La saga di Diabolik, dagli anni ’60 ad oggi, ha portato alla nascita del genere del “fumetto nero italiano” del quale è stato il precursore, generando numerosi epigoni a partire dal 1964, quando il fenomeno esplose commercialmente, pubblicati nel caratteristico formato libretto tascabile che la testata ha reso famoso e imitato, dopo aver esordito in edicola nel Novembre 1962. Da allora, edito senza interruzioni, ha superato gli 800 numeri; i primi volumi della serie hanno oggi raggiunto elevate quotazioni sul mercato del collezionismo tanto che, il numero 1, può essere reperito alla “modica” cifra di 5000 euro.