Covid, allarme variante Delta Plus: 2 casi sequenziati a Trieste

26.10.2021 – 08.01 – Influenza e Coronavirus. L’allentarsi delle rigidissime restrizioni introdotte nel 2020, alla luce della ripresa delle attività sociali ed economiche, ha permesso che il virus influenzale tornasse a diffondersi. In compagnia tuttavia del Covid, ormai alla fine del secondo anno pandemico. Dopo un periodo che circolavano diverse varianti del Coronavirus, di volta in volta sottoposte a sequenziamento dal Centro di genomica e di epigenomica di Area Science Park, ora l’unica variante predominante è quella Delta (ex indiana). L’attenzione si concentra allora sui sottotipi della variante Delta: la più diffusa sembra essere, allo stadio attuale, la Delta Plus, che risulta essere il 15% più contagiosa. Il nuovo sottotipo della variante Delta circola da un mese in Friuli Venezia Giulia e ammonta, secondo le stime, al 3% del totale. Sono stati individuati 4 infetti col nuovo sottotipo in Regione, rispettivamente 2 a Trieste, 1 a Gorizia e 1 importato dall’estero. La nuova variante, al di là dell’essere maggiormente contagiosa, non intacca la protezione del vaccino. A breve si disporrà dei dati per i sequenziamenti della metà di ottobre, quando i casi nel capoluogo avevano visto un innalzamento.

[i.v.]