6 C
Trieste
venerdì, 2 Dicembre 2022

Esclusa da Polizia per tatuaggio, Novelli (FI) chiede di cambiare norma e confida in Jacobs

09.08.2021 – 17.45 | “Marcell Jacobs ha portato l’Italia sul tetto del mondo, dando lustro al nostro Paese, alle Fiamme Oro e a tutta la Polizia di Stato. Ma il suo straordinario risultato ha riportato alla ribalta il dibattito sull’anacronistica norma che impedisce di entrare in Polizia a chi sfoggia un tatuaggio su parti del corpo non coperte dall’uniforme. E persino a chi il tatuaggio se l’è tolto, come Arianna Virgolino. E’ il momento di archiviare le ipocrisie e le discriminazioni insensate, andando a modificare la norma. Già a settembre scorso presentai un ordine del giorno al decreto Semplificazioni che puntava a rendere giustizia ad Arianna Virgolino e agli altri aspiranti poliziotti nelle sue condizioni, trovando il muro del governo di allora. Nei cassetti della Camera c’è una mia proposta di legge: si parta da quella e si approvi rapidamente la modifica: l’Italia ha bisogno di atleti medagliati, ma anche di donne e uomini che desiderano costruirsi il futuro servendo la Patria. Sono certo che, come annunciato dalla madre, Jacobs sosterra’ questa battaglia di buon senso”.

Lo scrive in una nota il deputato di Forza Italia Roberto Novelli, firmatario di più’ atti parlamentari dedicati alla normativa relativa ai requisiti per entrare in Polizia.

La modifica proposta da Novelli va ad insistere sulla lettera b) del punto 2 del decreto 198 del 2003 e prevede che la presenza di tatuaggi sul corpo sia causa di esclusione dai ruoli della Polizia di Stato solo nel caso in cui essi contengano riferimenti politici, sessuali o religiosi o che per le loro dimensioni o contenuti siano indice di personalità abnorme.
C.S. Roberto Novelli (FI)

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore