Triestina, esperienza e gioventù: ufficializzati Volta e Dubaz

21.07.2021 – Gioventù ed esperienza. Il binomio che la Triestina sta portando avanti per costruire la rosa che nella stagione 2021/2022 affronterà la Serie C può essere tranquillamente riassunto così. Dopo aver tesserato per la difesa, nelle scorse settimane, il difensore centrale classe 2000 Alessandro Coppola, l’Unione ha ufficializzato anche altri due nuovi arrivi: il laterale mancino Emanuele Dubaz, anch’egli classe 2000, e il centrale Massimo Volta, classe 1987 con un passato in Serie A.

Nel giorno della prima uscita prestagionale, contro la Roma di Mourinho al “Nereo Rocco”, dunque, la Triestina ha voluto concludere i tesseramenti dei due giocatori. Entrambi in ritiro con la squadra sin dal primo giorno, aggregati in prova alla squadra di mister Bucchi, Volta e Dubaz hanno convinto tecnico, staff e società a puntare su di loro.

Per Volta parla il curriculum: dopo gli esordi con il Carpenedolo, la Sampdoria punta su di lui e, dopo i prestiti in C1 e B, nel 2010/2011 arriva l’occasione della Serie A. Sfortunata, perché la Samp retrocede, ma Volta rimane anche in B. Dopo un breve e infruttuoso trasferimento al Levante, in Spagna, torna in Italia, a Cesena, dove dopo due anni conquista la promozione in massima serie. Dopo la retrocessione dei bianconeri, tra il 2015 e il 2021 gioca costantemente in Serie B, con le maglie di Perugia, Benevento e Pescara. In totale, per lui, 49 presenze in massima serie (più 8 nelle coppe europee) e 298 in Serie B (playoff compresi). Un grande bagaglio di esperienza, che darà una grande mano alla retroguardia alabardata, almeno per una stagione, visto che il suo contratto è annuale.

Più giovane, ma con esperienze interessanti alle spalle, il laterale sinistro Emanuele Dubaz. Nato in Croazia nel 2000, Dubaz viene tesserato per la prima volta dalla Triestina nel 2017/2018, stagione in cui gioca con la formazione Berretti. Senza mai esordire con la prima squadra, nel 2019 viene girato in prestito al Grumentum in Serie D, categoria nella quale rimane l’anno dopo con il passaggio al Molfetta. Nei due anni in quarta serie, sono 46 le presenze di Dubaz, con quasi 4000’ complessivi sul campo. Gli anni in prestito e i giorni di ritiro con la squadra hanno convinto la società a puntare su di lui, offrendogli un triennale che il croato ha prontamente accettato.
E.R.