8.4 C
Trieste
giovedì, 1 Dicembre 2022

Trieste, il Comune implementa la videosorveglianza urbana, in arrivo nuove telecamere nel centro

07.07.2021 – 12:00 – Si è tenuta questa mattina presso la Sala Giunta del Comune di Trieste, la conferenza stampa di presentazione del progetto di implementazione delle telecamere di videosorgveglianza (attualmente sono 118) che quotidianamente riprendono le attività dei cittadini del capoluogo giuliano con il fine di aumentare la sicurezza su strade e marciapiedi dando alle Forze dell’Ordine un importante ausilio per la risoluzione degli eventuali casi di violenza e vandalismo verificatisi nel corso del giorno e della notte. Al tavolo hanno preso parte il Vicesindaco di Trieste, Paolo Polidori e il Comandante della Polizia Locale, Walter Milocchi assieme ai vertici del corpo.

Il commento del Vicesindaco di Trieste, Paolo Polidori:

“Lo scorso Lunedì abbiamo portato in giunta una delibera molto importante che da maggiore ed ulteriore enfasi a quella che è la strategia dell’attuale amministrazione ossia proseguire ed implementare la sicurezza e il sistema di videosorveglianza cittadina con nuovi e più moderni dispositivi rispetto a quelli oggigiorno in funzione”.

“Partendo dal successo dell’esperimento messo in pratica in Via Torino dove era stata installata una telecamera dotata di sistema di riconoscimento facciale e risoluzione 4K; con un investimento di 150.000 euro abbiamo voluto installare nuovi dispositivi in due zone particolarmente frequentate della città quali Largo Bonifacio e Piazza Goldoni con un ampio raggio di ripresa in grado di filmare anche verso le vie limitrofe, rispettivamente Via Battisti, Via Mazzini e la Scala dei Giganti, strade che abbiamo ritenuto particolarmente adatte per testare questi nuovi sistemi di videosorveglianza (luoghi i quali negli scorsi mesi sono stati scenario di diversi fatti di sangue e cronaca) nei quali la maggioranza crede fermamente per aumentare la sicurezza nel cuore di Trieste”. 

“Nei prossimi mesi, in base all’assestamento di bilancio, saranno stanziati altri 500.000 euro che verranno impiegati per ottimizzare ulteriormente il sistema di videosorveglianza cittadino e il sistema di connessione della linea in fibra che passerà in alcuni casi da privata a comunale. Su quest’ultimo aspetto tuttavia dovremo confrontarci ulteriormente con la Regione”.

Il commento del Comandante della Polizia Locale di Trieste, Walter Milocchi:

“Quelli che andremo ad installare a Trieste sono dispositivi molto avanzati già utilizzati da alcuni anni in luoghi particolarmente sensibili del territorio quali aeroporti, stazione ferroviarie ed affini; nei luoghi pubblici, invece, siamo dei veri e propri pionieri in quanto in Italia sono stati adottati solo in alcune grandi città. Con molta probabilità siamo in primi in tutto il Triveneto”.

“Vorrei sottolineare che nonostante le future telecamere del centro di Trieste saranno utilizzabili con il software per il riconoscimento facciale, potranno essere impiegate per con tale funzione solo in casi di estrema necessità e non in maniera ordinaria. Grazie alla loro elevata risoluzione, tuttavia, soprattutto nelle ore notturne, potranno dare alle Forze dell’Ordine immagini di grande qualità che permetteranno agli operatori di compiere indagini in maniera più facile e precisa”.

“Dopo l’approvazione avvenuta lo scorso Lunedì e alcuni iter burocratici che si susseguiranno nelle prossime settimane, il nuovo impianto dovrebbe entrare in funzione a pieno regime entro il prossimo autunno”.

 

 

 

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore