Tavolare, Gabrovec (Ssk): “Urgente rafforzare il servizio”

27.07.2021 – 15.45 | Nella seduta di ieri del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, dedicata alle interrogazioni a risposta immediata, il consigliere regionale Igor Gabrovec (Slovenska skupnost) ha evidenziato la necessità di intervenire sul funzionamento del servizio tavolare.

Lo afferma in una nota lo stesso Gabrovec, aggiungendo che “ultimamente, diversi operatori del settore e privati fruitori segnalano che l’operatività del servizio è compromessa dai ritardi con cui vengono evase le domande di intavolazione”.

“Il sistema tavolare in uso nelle province di Trieste, Gorizia e in alcuni Comuni della provincia di Udine – prosegue la nota – rappresenta una risorsa preziosissima che offre a privati e professionisti uno strumento di pubblicità immobiliare a base reale di importanza fondamentale. Sfogliando la lista degli atti di trascrizione, infatti, si può facilmente constatare come, per alcune pratiche, si è dovuto attendere svariati mesi, nonostante la loro relativa semplicità, in quanto atti conseguenti alle decisioni assunte dal Tribunale”.

Per questo motivo, l’esponente della Ssk ha chiesto alla Giunta regionale “di provvedere urgentemente al rafforzamento del servizio, mediante il potenziamento immediato delle figure di conservatore tavolare e di tutte le misure informatiche utili a una migliore operatività del sistema”.

“Nella risposta – ricorda ancora la nota – l’assessore regionale Pierpaolo Roberti ha rassicurato che il problema delle carenze del personale di cui soffre il servizio tavolare è all’attenzione dell’Amministrazione regionale. Inoltre, ha ricordato le difficoltà nell’espletamento dei concorsi determinate dalla pandemia. Per questo motivo, al momento, non sono previsti concorsi per figure specifiche come ad esempio quella di
conservatore tavolare. Tuttavia, per sopperire alle lacune indicate, l’Amministrazione attingerà dalle graduatorie di figure non specialistiche, provvedendo in seguito alla dovuta
formazione”.

“L’assessore Roberti ha infine riferito che valuterà l’opportunità di destinare al servizio anche personale con conoscenza delle lingue minoritarie – come pure richiesto dal consigliere sloveno – attingendo dalle risorse dei fondi regionali e statali destinati a questo scopo”.

Il consigliere Gabrovec si dichiara moderatamente soddisfatto della risposta, raccomandando “l’adozione di soluzioni tampone immediate in attesa di quelle stabili e definitive. Il lavoro arretrato, consistente, va svolto il prima possibile, perché l’efficienza del servizio si ripercuote direttamente sul mercato immobiliare e dei settori collegati, quali quello edilizio, che hanno dinamiche veloci e in continuo cambiamento”.
C.S. Igor Gabrovek (Ssk)