Massimo Ranieri, “Hot in the City Summer Festival” al Castello di San Giusto

21.07.2021 – 19.28 – È ripresa l’estate in musica al Castello di San Giusto, dove ha fatto tappa Massimo Ranieri, uno degli artisti più amati e acclamati della scena italiana, nell’ambito di “Hot in the City, Summer Festival”, kermesse a cura Good Vibrations Entertainment in collaborazione con Trieste is Rock.
Il settantenne artista napoletano, accompagnato dall’Orchestra formata da Flavio Mazzocchi (pianoforte), Andrea Pistilli (chitarra), Pierpaolo Ranieri (basso), Marco Rovinelli (batteria), Donato Sensini (fiati) porta quest’anno in tour “Sogno e son desto”, versione rinnovata del suo applauditissimo show.

Lo spettacolo è stato preceduto da alcune toccanti riflessioni del cantante, dovute al difficile periodo passato e presente: la solitudine che ognuno ha affrontato in questi mesi, il dolore di chi ha perso persone care, la rabbia e l’impotenza dei giovani confinati in casa, il lavoro encomiabile degli operatori sanitari, ma anche il profondo rispetto per la Scienza, che non smette mai di fare passi avanti, e la personale fiducia nei vaccini, veicolo di speranza e rispetto verso se stessi e gli altri.
Non solo quindi sketch divertenti e racconti inediti accompagnati da canzoni intramontabili, ma un filo conduttore leggero e sofisticato, travolgente e commovente allo stesso tempo.
“Vent’anni” è la canzone che apre una scaletta di grandissimi successi, e che non perde però di vista il gusto irrinunciabile della tradizione napoletana, e non rinunciando ai classici del cantautorato italiano: da “Se bruciasse la città” a “Quagliarulo se ne va”
Commovente è stato inoltre il personale ricordo all’amato amico e Maestro Giorgio Strehler, che lo ha consacrato artista ed eclettico, per proseguire poi anche con colpi di teatro umoristico, sketch divertenti e racconti inediti.
Lo show inoltre è stato l’occasione per ascoltare dal vivo i brani di “Qui e adesso” il nuovo disco di Massimo Ranieri uscito lo scorso novembre che raccoglie brani inediti e non, rendendo finalmente onore ad alcune perle pubblicate negli anni ’70 dall’artista, incluso l’emozionante singolo “Mia ragione” presentato a Sanremo 2020 e che ha anticipato l’uscita dell’album, prodotto e arrangiato da Gino Vannelli.

[r.r.][foto di Roberta Radini]