26.3 C
Trieste
domenica, 7 Agosto 2022

Sanità, Piccin (FI): “Centro disturbi alimentari a Pordenone fondamentale”

09.06.2021 – 17.15 | “Il nuovo Centro disturbi alimentari dell’ospedale di Pordenone è un tassello fondamentale nell’ambito del percorso di cura di una piaga che purtroppo è diffusa nella nostra società, soprattutto tra i giovanissimi. Finalmente, grazie ad associazioni, familiari e Regione a guida centrodestra, siamo giunti all’inaugurazione”.

Lo afferma, in una nota, la consigliera regionale Mara Piccin (Forza Italia) a margine dell’inaugurazione di oggi, alla presenza del vicepresidente della Regione con delega alla salute, Riccardo Riccardi, del Centro disturbi alimentari dell’ospedale di Pordenone, struttura semiresidenziale terapeutico-riabilitativa in area protetta, allestita negli spazi
del Dipartimento materno infantile.

“I dati dei ricoveri in Pediatria resi noti nel corso dell’inaugurazione – osserva Piccin – hanno purtroppo confermato come si tratti di patologie diffuse e i cui numeri sono in aumento, soprattutto nella fascia adolescenziale e pre-adolescenziale. Di una simile struttura diurna, dedicata a soggetti per i quali è opportuna una riduzione graduale dell’intensità dell’intervento dopo un trattamento residenziale o un ricovero ospedaliero, c’era un gran bisogno”.

“Come ha osservato il vicepresidente Riccardi, si tratta di una risposta ad associazioni e famiglie che da anni sottopongono il bisogno di salute dei pazienti con disturbi alimentari – aggiunge la consigliera -. Ci troviamo di fronte a un potenziamento dell’offerta che, sino a qualche anno fa, non si poteva realizzare”.

“Non posso dimenticare, infatti, che nel 2016, a seguito di un’interrogazione per conoscere se a San Vito al Tagliamento sarebbe stato attivato un centro residenziale per i disturbi del
comportamento alimentare, cosa che poi non avvenne dopo anni di annunci, presentai un ordine del giorno collegato all’assestamento di bilancio di quell’anno. La giunta Serracchiani non lo accolse – ricorda l’esponente di Forza Italia – l’Aula lo votò e lo respinse: si rifiutò dunque di impegnarsi a provvedere, in sede di legge di Stabilità 2017, all’integrazione
e al potenziamento della rete integrata con una adeguata previsione di risorse per operatori, formazione, riorganizzazione dell’offerta assistenziale sul territorio, con riguardo ai percorsi diagnostici terapeutici e riabilitativi nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare in regione”.

“L’aspetto più importante – conclude Piccin – è comunque la notizia dell’avvio del servizio a Pordenone, che va accolta con grande soddisfazione”.
C.S. Mara Piccin (Forza Italia).

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore