20.9 C
Trieste
sabato, 2 Luglio 2022

Partono i playoff, ma Triestina-Virtus è in bilico

08.05.2021 – Ad appena una settimana dalla fine del campionato, che la Triestina ha concluso pareggiando in casa contro il Mantova, si torna già in campo per immergersi nei playoff che, dal primo turno della prima fase alla finalissima, decideranno nell’arco di un mese la quarta promozione nella serie cadetta. Per la Triestina, il primo turno, che andrà in scena domani (domenica 9 maggio), è insidioso: gli alabardati giocheranno infatti contro la Virtus Verona di mister Fresco alle 17.30. Arbitrerà l’incontro il signor Perenzoni di Rovereto, con la coppia di assistenti composta da Caso di Nocera Inferiore e Di Giacinto di Teramo, mentre il quarto ufficiale di gara sarà il signor Panettella di Gallarate. Gli alabardati hanno a disposizione due risultati su tre: grazie al miglior posizionamento in classifica nella stagione regolare, infatti, gli alabardati supererebbero il turno anche con un pareggio.

Pillon recupera qualche pezzo, ma la partita è in bilico

Entrambe le formazioni dovranno affrontare l’esordio nei playoff con qualche indisponibile: la Triestina, infatti, per la gara contro la Virtus Verona dovrà fare a meno di Procaccio (stagione probabilmente finita per lo sfortunato jolly offensivo di Pillon) e Litteri, indisponibile dell’ultimo momento nell’ultima giornata e che ha accusato una lesione al quadricipite che gli impedirà di partecipare al primo turno. Saranno invece in gruppo il difensore lusitano Anibal Capela e il fantasista Petrella. Mentre il primo sarà probabilmente già titolare al fianco di Lambrughi, il secondo dovrebbe entrare in campo negli scampoli finali, ma non ha sicuramente in 90′ nelle gambe. Anche i veronesi hanno qualche indisponibilità: alle indisponibilità di medio-lungo corso di Bentivoglio, Manfrin e Zarpellon si aggiunge quella del terribile ex Arma (che contro l’Unione si esalta sempre: che sia un buon segno per la squadra di Pillon?). Inoltre, all’inizio della settimana corrente, il club scaligero ha comunicato la positività al Covid19 di un tesserato del gruppo squadra. Nei controlli successivi, i positivi nel gruppo squadra sono saliti a sei, con la Virtus Verona che, in attesa delle decisioni degli organi competenti, ha comunque “offerto ugualmente la disponibilità ad effettuare la trasferta di Trieste con tutte le precauzioni del caso“.

La disputa della gara tra Triestina e Virtus Verona, dunque, è attualmente in bilico e con un margine così ristretto di tempo diventa difficile gestire la situazione, anche se l’auspicio è che, con tutte le precauzioni del caso, la gara possa disputarsi regolarmente, anche se con una Virtus Verona a mezzo servizio. Con il rientro di Lepore (comunque non al meglio) e di Petrella – i due saranno comunque in panchina – il tecnico di Preganziol avrà comunque a disposizione quasi l’intera rosa, anche se resta da capire quale sarà l’assetto tattico scelto: se appare molto probabile la conferma del 4-3-1-2 con Mensah a fianco di Gomez nella coppia offensiva, la mossa a sorpresa potrebbe essere il tridente d’attacco con Gomez fulcro affiancato dal futuro ramarro e da Sarno, che verrebbe allargato sull’esterno anziché partire tra le linee. In difesa dovrebbe riprendere il suo posto Anibal Capela, vicino a capitan Lambrughi con Rapisarda e Lopez sulle fasce, mentre la linea mediana dovrebbe prevedere l’impiego di Rizzo, Giorico e Calvano.

I convocati di Pillon per Triestina – Virtus Verona sono 24: De Luca, Offredi, Valentini, Brivio, Capela, Filippini, Lambrughi, Lepore. Ligi, Lopez, Rapisarda, Struna, Tartaglia, Calvano, Giorico, Maracchi, Palmucci, Paulinho, Rizzo, Gomez, Granoche, Mensah, Petrella, Sarno.

spot_img

Ultime notizie

Dello stesso autore