Distrutti tre falsi Arnulf Rainer su disposizione del Tribunale di Trieste

02.04.2021 – 10.13 – Il Tribunale di Trieste ha disposto la distruzione di tre opere contraffatte attribuite al pittore austriaco Arnulf Rainer. Ad eseguire tale distruzione, il Nucleo per la Tutela del Patrimonio Culturale di Udine che, da una segnalazione giunta dall’Interpol Austria, ha iniziato ad indagare su queste contraffazioni. Il Reparto dei militari del Patrimonio Culturale è specializzato allo svolgimento di compiti di questa natura, volti alla prevenzione e in questo caso repressione, di illeciti a danno del patrimonio culturale. Le tre opere, da quanto si evince dalle indagini, si trovavano proprio nel capoluogo giuliano nell’abitazione di un privato cittadino ed erano di proprietà di due diversi individui.

Una volta sequestrate, le opere, sono state inviate a Vienna al museo Albertina che ne hanno confermato la non autenticità. Uno dei due proprietari però ha osato troppo: ha tentato di rivendere le opere contraffatte proprio all’associazione dell’artista austriaco, Arnulf Rainer. Una volta posti sul mercato i dipinti avrebbero potuto fruttare la somma di 90mila euro e, per questo motivo, uno dei due proprietari è stato deferito in stato di libertà per ricettazione e contraffazione di opere d’arte. Sotto indagine da parte della Procura locale della Repubblica anche il secondo proprietario che, come il primo, è stato assolto dal Tribunale di Trieste che ha solamente disposto la confisca e distruzione delle opere.

 

m.v.