9.1 C
Trieste
domenica, 27 Novembre 2022

Vaccinazioni over 80 da metà febbraio: (quasi) in partenza la “fase due”

31.01.2021 – 08.00 – Si avvicina la seconda fase della campagna vaccinale, ovvero la somministrazione delle dosi alle categorie maggiormente a rischio, a partire dagli ultra ottantenni. Una “fase due”, tuttavia, non priva di alcuni “se” e “ma”, in quanto le nuove disponibilità previste del vaccino – se sarà mantenuto l’impegno stabilito da parte delle case farmaceutiche – saranno più basse rispetto a quanto atteso inizialmente. A comunicarlo è il vicepresidente con delega alla Salute Riccardo Riccardi al termine della riunione di ieri tra il Governo, il Commissario straordinario per l’emergenza Domenico Arcuri e i presidenti delle Regioni, per fare il punto sulla distribuzione dei vaccini in Italia.
“Le dosi al mese che la gestione commissariale garantirà per febbraio e marzo al Friuli Venezia Giulia potrebbero essere tra le 60 e le 80 mila” spiega il vicepresidente. Proprio alla luce del fatto che “i numeri previsti sarebbero dovuti essere più alti”, è molto probabile che vi sarà un allungamento della campagna vaccinale.
“Arriveremo a completare la copertura vaccinale con la seconda dose del primo target ed avviare la vaccinazione degli over 80 secondo quanto è stabilito dal piano nazionale. Un lavoro che però oggi presenta ancora incertezze per numero di dosi disponibili e flussi di consegna”.

Nello specifico, dal 9 febbraio e per le prossime due settimane dovrebbero essere oltre 13mila le dosi che arriveranno in Friuli Venezia Giulia tra Pfizer e Moderna, con un aumento previsto a partire dalla terza settimana in poi, con un ulteriore quantitativo di dosi provenienti “dai laboratori di AstraZeneca, che però potrebbero essere utilizzate per fasce di età più basse” in attesa di capire a chi possano essere somministrate.
Due sono quindi gli obiettivi principali spiega il vicepresidente: il completamento del ciclo della somministrazione delle seconde dosi e  l’avvio della campagna a favore del secondo target individuato, cioè gli ultraottantenni, che in Friuli Venezia Giulia sono all’incirca 108mila. “Per gli over 80” ha concluso Riccardi “se tutto verrà confermato nel vertice che si terrà all’inizio della settimana, le prenotazioni si apriranno già a partire dai prossimi giorni, mentre le inoculazioni partiranno con la seconda settimana di febbraio”.

Sempre nel corso della riunione, inoltre, proprio in merito al tema delle vaccinazioni per gli over 80, il Presidente Massimiliano Fedriga ha chiesto che la distribuzione delle dosi sia compiuta “su base regionale tenendo conto del target individuato a livello nazionale e poi indicato alle Regioni e non rispetto alla popolazione residente”. Il rischio, infatti, qualora la distribuzione non avvenisse in base al target, sarebbe che in alcuni territori, in particolare in quelli – come il Friuli Venezia Giulia – dove è presente un’elevata percentuale di popolazione anziana, “non si riesca a coprire completamente la vaccinazione degli over 80″. 

e.b

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore