TikTok, scure sul Network dopo la sfida mortale. Bloccate dal garante le utenze con età non verificata

22.01.2021 – 20.12 – Arriva, rapidissimo, il blocco parziale di TikTok, il Social certamente più popolare fra i minori e gli adolescenti, da parte del Garante della Privacy dopo il dramma di Antonella, la bambina morta per una presunta sfida lanciata proprio attraverso il sistema di comunicazione del Network. L’autorità garante per la protezione dei dati personali ha infatti disposto, fino al 15 febbraio, il divieto d’uso dei dati di utenti la cui età anagrafica non sia già stata accertata con sicurezza e verificata.

Non è la prima azione che l’autorità garante intraprende verso TikTok, che nel frattempo si è spostata in Irlanda diventando ‘vicina di casa’ di Facebook: il Network è già stato oggetto d’attenzione proprio a causa della nebulosità delle informazioni che fornisce ai suoi utenti e della facilità di aggirare le limitazioni per i minori di 13 anni, che non potrebbero iscriversi e usare la piattaforma. Antonella è morta, a Palermo e all’età di 10 anni, legandosi al collo una cintura, forse per vincere (le indagini sono in corso) una delle numerose sfide che vengono proposte attraverso i Social Network e nei confronti delle quali, visto il particolare richiamo che i Network stessi hanno verso di loro, i minori sono particolarmente esposti.

[r.s.]