20.8 C
Trieste
sabato, 13 Agosto 2022

Non è più tempo di crociere, stop a Trieste fino al 27 febbraio

07.12.2020 – 08.30 – Il DPCM 3 novembre 2020 aveva permesso alle crociere di continuare le proprie attività, sebbene con tutte le (rigide) misure introdotte a ottobre; le quali, sommate ai protocolli di sicurezza sanitaria già sperimentati dalle compagnie quest’estate, le aveva paradossalmente rese tra i luoghi con i protocolli anti-Covid più rigidi in assoluto. Inizialmente anche le crociere avrebbero dovuto essere sospese, come trapelato dalla bozza, ma l’azione di pressing delle compagnie croceriste aveva funzionato, consentendo un’altra finestra di attività. Finestra che ora si chiude: col DPCM di Natale anche le crociere rimangono ferme nei porti fino al 6 gennaio. Per Trieste lo stop sarà sensibilmente più lungo, perché Costa Crociere riprenderà il mare dallo scalo giuliano solo dal 27 febbraio con Costa Deliziosa.

Come avvenuto tra marzo-aprile il settore crocieristico non ha sollevato il clamore di piazza di altri settori, ma dal c.s. di Costa trapela il danno, più che per le navi bianche, per l’intero settore navale-turistico: “Lo stop delle crociere non colpisce solo la compagnia, ma l’intero ecosistema che dipende dalle crociere, come le agenzie di viaggio, i cantieri navali, i porti e le attività locali delle destinazioni visitate dalle navi che la società ha contribuito a riattivare nella seconda metà dell’anno. La cancellazione delle crociere di Natale e Capodanno, che sono tra le più richieste dell’anno, rappresenta quindi un ulteriore sacrificio economico per Costa Crociere e per l’intera industria”.

[z.s.]

spot_img
Avatar
Zeno Saracinohttps://www.triesteallnews.it
Giornalista pubblicista. Blog personale: https://zenosaracino.blogspot.com/

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore