Esordio con vittoria per la Pallanuoto Trieste, Roma Nuoto battuta 12-7

13.12.2020 – La lunga attesa per il ritorno in vasca è alla fine stata premiata: dopo una lunga inattività, la Pallanuoto Trieste ha esordito in campionato battendo la Roma Nuoto. Gara equilibrata, nei primi tre periodi, prima che Vico e Buljubasic salgano in cattedra e decidano le sorti dell’incontro in favore dei giuliani. La testa va ora subito alla prossima gara, che sarà davvero tosta: alla “Bruno Bianchi”, infatti, mercoledì 23 alle 19,30 arriva il temibile AN Brescia.

Vittoria speciale, quella del gruppo guidato da Bettini: nei giorni scorsi, infatti, il capitano Ray Petronio ha perso il papà. Proprio a lui, a Walter Petronio, ha voluto dedicare la vittoria il ds della Pallanuoto Trieste, Andrea Brazzatti: “Questi tre punti sono dedicati a Walter Petronio.” esordisce infatti il ds a seguito della vittoria contro la Roma Nuoto. “Vittoria meritata – prosegue poi Brazzatti – i ragazzi sono stati bravi a restare concentrati in questo periodo così complicato, non era affatto facile, bene così.”.

Pallanuoto Trieste – Roma Nuoto 12-7: la cronaca.

Il primo centro della partita è di marca Pallanuoto Trieste e a segnarlo è proprio capitan Petronio, seguito dal rigore messo a segno da Milakovic. Gli ospiti reagiscono con determinazione e trovano il gol con Casasola e Vavic, che segna in controfuga trovando il pari. Spione porta Roma Nuoto addirittura in vantaggio, prima del pari di Podgornik per il 3-3 di fine primo periodo. Il secondo periodo vede il primo tentativo di fuga alabardato, con le reti di Petronio e Mezzarobba su rigore per il 5-3 di metà gara.

I capitolini però non mollano e aprono il terzo periodo accorciando le distanze con Spione in superiorità, a cui risponde la Pallanuoto Trieste con Mladossich. Vavic accorcia ancora, segnando il 6-5 di fine terzo periodo. È negli ultimi 8′ che la Roma Nuoto si scioglie, mentre gli alabardati prendono decisamente in mano le redini dell’incontro: apre Vico, risponde il capitolino Faraglia; dopodiché è un coro a due voci, con Vico e Buljubasic che segnano e sfornano assist, mentre tra i pali Oliva para il parabile conservando il risultato. Alla fine, alla “Bianchi”, tra Pallanuoto Trieste e Roma Nuoto finisce 12-7.

Pallanuoto Trieste – Roma Nuoto 12-7: il tabellino.

Pallanuoto Trieste – Roma Nuoto: 12-7 (3-3; 2-0; 1-2; 6-2).
Pallanuoto Trieste: Oliva, Podgornik 1, Petronio 3, Buljubasic 2, Razzi 1, Turkovic, Jankovic, Milakovic 1, Vico 2, Mezzarobba 1, Bini, Mladossich 1, Ricciardi. Allenatore: Bettini.
Roma Nuoto: De Michelis, Ciotti, M. Vavic 2, F. Faraglia 1, P. Faraglia, Di Santo, Boezi, N. Vavic 1, Graglia, Casasola 1, Spione 2, Tartaro, Maiolatesi. Allenatore: Tafuro.
Arbitri: Colombo e Fusco.
Note: uscito per falli F. Faraglia (R) nel quarto periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 3/8 + 3 rigori, Roma Nuoto 2/5 + 1 rigore; nel quarto periodo Oliva (T) ha parato un rigore a M. Vavic.