Trieste-Messico, forte interesse per la scienza in Porto Vecchio

10.11.2020 – 08.02 – Il possibile ruolo del Porto Vecchio quale “cittadella della scienza“, la Fondazione “post” ESOF2020 e le (future) collaborazioni con il Messico: è stato un incontro dominato dalle possibilità della tecnologia e della scienza quello avvenuto ieri tra l’ambasciatore del Messico in Italia, Carlos Garcia de Alba Zepeda e il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga.
A breve infatti il capoluogo giuliano accoglierà tra i propri consolati anche quello del Messico. All’incontro in Regione era presente anche l’ingegnere nucleare Graziano Bertogli, al quale a breve sarà assegnato l’incarico di rappresentanza del paese centro-americano, e il vice coordinatore generale di Elettra Sincrotrone Marco Marazzi.

Il Messico investe in media oltre due miliardi di euro all’anno in Italia e a questo proposito è sempre più interessato a sviluppare il proprio know-how in ambito scientifico-tecnologico, colmando un gap di lunga durata con i cugini nord americani. In particolare il Messico vorrebbe costruire un “proprio” Sincrotrone che permetterebbe, tra i tanti vantaggi, di porre un freno alla fuga dei cervelli verso Stati Uniti e Canada. Non a caso proprio Area Science Park e Sincrotrone Elettra hanno dominato i discorsi di Fedriga e Zepeda.

Fedriga ha evidenziato al diplomatico che “la Regione vede grandi opportunità di sviluppo per il Friuli Venezia Giulia nei settori della logistica e dell’innovazione e in entrambi una collaborazione con il Messico, simile a quelle già instaurate con gli Usa e Israele, porterebbe vantaggi reciproci”.

Il governatore ha evidenziato in particolare “la prossima creazione di una Fondazione, con sede all’interno del Porto Vecchio di Trieste, attraverso la quale gli enti pubblici e i privati operanti in ambito scientifico possano fare sistema e collaborare in settori quali l’innovazione e la formazione”. Un progetto che ha catturato l’attenzione dell’ambasciatore messicano, perché negli ultimi anni nella città di Guadalajara, importante realtà del paese, si è sviluppata una Silicon Valley “latina” capace di attirare numerose aziende del settore informatico.

[z.s.]