Emule si aggiorna dopo 10 anni: ve lo ricordavate?

03.09.2020 – 09.50 – Altro che Netflix, Prime Video o NowTv: 10 anni fa l’idolo indiscusso dei software e dei download era sicuramente eMule, storico programma di condivisione dei file (p2p) che, soprattutto ad inizio anni 2000 era molto popolare sul web.
Dopo oltre dieci anni, dopo che il nostro asinello è caduto nel dimenticatoio della rete, eMule torna in tutto il suo splendore con la beta della versione 0.60a.
L’incredibile notizia è stata data proprio dalla community ufficiale del software e, in men che non si dica, ha fatto il giro del web tappezzando le homepage dei maggiori siti tech e riportando alla mente “i bei tempi andati dei download da 2 giorni”.

L’interfaccia grafica
a quanto pare è rimasta praticamente immutata, così come il funzionamento delle condivisioni.
Gli sviluppatori però hanno lavorato per rendere l’applicazione più stabile ma soprattutto hanno implementato un nuovo sistema per recuperare i file danneggiati, che coloro che hanno avuto modo di utilizzare eMule sicuramente conosceranno, oltre ai famelici file fake. La versione attuale di eMule è disponibile esclusivamente per i PC basati su Windows ed è improbabile ipotizzare un arrivo anche su Mac.