22.8 C
Trieste
lunedì, 8 Agosto 2022

#TANMotori: Volkswagen in crisi, domanda ridotta all’osso

15.5.2020 – 16:00 – Dopo il lockdown di due mesi imposto dal governo di Berlino per contenere il rischio di contagi da Coronavirus, lo stabilimento Volkswagen di Wolfsburg, a fine Aprile, ha riaperto i battenti ma, dopo appena due settimane di ritorno alla produzione, ecco spuntare nuovi ed imprevisti problemi. Primo su tutti il drastico crollo della domanda di autoveicoli da parte della popolazione europea e non solo. Un calo di domanda che nel vecchio continente supera il 30% mentre per quanto concerne l’export negli USA si aggira attorno al -25%. Meglio ma sempre in negativo quello verso il mercato asiatico -10%. Per fronteggiare questo insidioso ostacolo, la casa tedesca ha deciso di interrompere la produzione di due modelli in particolare, la nuovissima ‘’Golf 8’’ e il suv medio ‘’Tiguan’’. ”È dovere dell’azienda – hanno fatto sapere fonti interne – allineare la produzione in base alle improvvise e impreviste fluttuazioni della domanda”.

A Wolfsburg piove sul bagnato:

Come se la pandemia globale non bastasse, il marchio tedesco, in questi giorni, ha dovuto far fronte ad un altro grattacapo, ossia la sospensione delle consegne della sopracitata ‘’Golf 8’’, la quale, sul mercato da appena pochi mesi, è già al centro di un’importante campagna di richiamo a causa, secondo l’agenzia britannica ‘’Reuters’’, di un problema di software innerente al sistema di chiamata d’emergenza; dispositivo obbligatorio sui nuovi modelli, secondo le recenti normative U.E emanate nel 2018.

In attesa di aggiornare il proprio software, quindi, Volkswagen ha voluto precisare che nei prossimi giorni prenderà una decisione su come operare sugli esemplari di ‘’Golf 8’’ interessati dal malfunzionamento. Attualmente, la casa tedesca, non è ancora in grado di stimare quanti veicoli siano stati interessati dall’imbarazzante difetto. In ogni caso, non sarà possibile vendere ne consegnare alcun esemplare già prodotto e fermo nei piazzali che, come ha commentato il manager del gruppo Volkswagen Bernd Osterloh ‘’Stanno raggiungendo il limite massimo di capienza; l’entrata degli ordini è desolante’’.

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore