Ospedale Maggiore, pioggia di calcinacci. “Bene i lavori, ma fate attenzione”

23.01.2020 – 09:45 – Proseguono speditamente, con intervento sulle parti esterne della struttura sul lato di via Pietà e sul lato della piazza Ospedale, le opere di adeguamento strutturale dell’ospedale Maggiore di Trieste, con un investimento di 3 milioni di euro dei quali 1,4 rientrano nei fondi europei per le misure di contenimento dei consumi energetici. La maggiore efficienza energetica sarà il risultato sia del miglioramento delle centrali termiche, frigorifere e degli impianti, che dall’intervento sull’involucro esterno; i lavori dovrebbero durare complessivamente un anno e mezzo. “Tutto bene”, ci scrive M.S, nostro lettore: “questa mattina però scendo dall’auto appena parcheggiata, e mi arrivano sulla spalla, quasi in testa, dei calcinacci, e non piccoli. Nessun danno per fortuna ma credo che l’impresa che sta eseguendo i lavori dovrebbe fare maggiore attenzione, soprattutto alla sicurezza: la rete di protezione mi sembra insufficiente e le schegge di malta e i pezzi d’intonaco staccati cadono dai piani più alti e rimbalzano su tutto il marciapiede, quasi fin sulla strada. Che vorrei ricordare è quella dell’ingresso al distretto sanitario, ci sono anche anziani e persone che vanno proprio in ospedale”. Una nota d’attenzione, quindi, corredata da foto, indirizzata dai cittadini alla direzione dei lavori.

[r.s.]