13 C
Trieste
lunedì, 5 Dicembre 2022

Ubriaco a bordo di un treno Regionale Veloce, si vanta di essere armato. Denunciato

30.11.2019 – 14.50 – A bordo del trenoubriaco si vanta di avere con sé una pistola, allarmato un passeggero allerta le Forze dell’Ordine. È accaduto nei giorni scorsi su un treno Regionale Veloce in partenza per Venezia, protagonista della vicenda un passeggero molesto, cittadino serbo di corporatura piuttosto robusta ed alto oltre il metro ed ottanta, che alla richiesta di visionare il biglietto, con aria di sfida ha dichiarato di essere in possesso di un’arma da fuoco e poi, rivolgendosi al Capo treno, gli ha chiesto se per caso anche lui fosse in possesso di una pistola. Gli Agenti della Polfer intervenuti sul posto, tenendo a mente il potenziale pericolo, hanno circondato l’uomo entrando sul vagone da due accessi diversi per prevenire ogni sua possibile reazione. Tuttavia, notando i poliziotti venirgli incontro, il 35enne ha cercato lentamente di estrarre l’arma che teneva nascosta all’altezza della cinta nei pantaloni, venendo però prontamente bloccato dai due Agenti; l’uomo ha provato a reagire ma non è riuscito a liberarsi dalla presa, fortunatamente senza ferire i poliziotti. Una volta immobilizzato, gli è stata subito sequestrata l’arma che si è rivelata poi, essere una perfetta imitazione di una pistola modello “softair”, privata del caratteristico tappo rosso che la distingue da un’arma vera.

Il cittadino serbo è fatto scendere dal convoglio ma una volta a terra ha iniziato nuovamente tentato di opporre resistenza tentando di colpire gli operatori della Polfer con calci e schiaffi. Tuttavia, in preda ai fumi dell’alcool, il 35enne è caduto autonomamente sulla massicciata, a causa della sua mole e dell’incapacità a deambulare causata dallo stato etilico, tanto che gli Agenti hanno dovuto chiedere l’intervento del 118. In attesa del personale sanitario, lo straniero ha provato a fuggire una secondo volta, cercando di colpire i due agenti senza però riuscirci. Non contento, vedendo il numeroso pubblico di viaggiatori ed operatori delle ferrovie che si era raccolto per capire cosa stava succedendo, l’uomo ha preso ad apostrofare gli spettatori a male parole, unendo agli insulti diverse minacce di morte. L’uomo ha continuato a dare in escandescenze fino all’arrivo del personale sanitario, ostacolando anche l’intervento degli operatori del 118, tanto da rendere necessario l’uso delle manette e la presenza della personale della Polizia Ferroviaria perfino sull’ambulanza ove si sono ripetuti i tentativi di aggressione fisica e verbale.

Il cittadino straniero è stato quindi denunciato per resistenza, violenza e minaccia nonché l’oltraggio a Pubblico Ufficiale; oltre che per procurato allarme. Il Questore ha quindi proceduto emettendo a suo carico un ordine di allontanamento temporaneo. [immagine di repertorio]

spot_img

Ultime notizie

spot_img

Dello stesso autore